martedì 24 gennaio | 20:34
pubblicato il 30/dic/2013 20:42

Governo: Quagliariello, meno spread significa meno tasse

(ASCA) - Roma, 30 dic - ''L'anno 2013 si chiude con la diminuzione delle tasse, la ripresa della crescita (l'Istat certifica oggi l'aumento della fiducia da parte delle imprese) e il crollo dello spread che non e' un numero astratto da giocare al Lotto ma la variabile da cui dipende la spesa per interessi sul debito pubblico che ogni giorno brucia i sacrifici degli italiani''. Lo dichiara in una nota il ministro per le Riforme Gaetano Quagliariello. ''Meno spread - prosegue - significa meno interessi, meno spesa e risorse in piu' da destinare all'abbattimento della pressione fiscale: e' il valore economico della stabilita'. Questi risultati non vanno dispersi. Proseguendo su questa strada - conclude Quagliariello - il governo deve ancor piu' accelerare, per mettere in salvo e far ripartire il Paese nel 2014 e poi riaprire una fisiologica competizione politica fra schieramenti alternativi''.

com/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
M5s
Grillo imbavaglia i suoi: parlate se autorizzati o andate via
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4