martedì 21 febbraio | 10:56
pubblicato il 30/dic/2013 20:42

Governo: Quagliariello, meno spread significa meno tasse

(ASCA) - Roma, 30 dic - ''L'anno 2013 si chiude con la diminuzione delle tasse, la ripresa della crescita (l'Istat certifica oggi l'aumento della fiducia da parte delle imprese) e il crollo dello spread che non e' un numero astratto da giocare al Lotto ma la variabile da cui dipende la spesa per interessi sul debito pubblico che ogni giorno brucia i sacrifici degli italiani''. Lo dichiara in una nota il ministro per le Riforme Gaetano Quagliariello. ''Meno spread - prosegue - significa meno interessi, meno spesa e risorse in piu' da destinare all'abbattimento della pressione fiscale: e' il valore economico della stabilita'. Questi risultati non vanno dispersi. Proseguendo su questa strada - conclude Quagliariello - il governo deve ancor piu' accelerare, per mettere in salvo e far ripartire il Paese nel 2014 e poi riaprire una fisiologica competizione politica fra schieramenti alternativi''.

com/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia