sabato 25 febbraio | 15:11
pubblicato il 30/set/2013 12:00

Governo/ Quagliariello: Ad un fallo non si risponde con testata

Dimissioni parlamentari madre di tutti gli errori

Governo/ Quagliariello: Ad un fallo non si risponde con testata

Milano, 30 set. (askanews) - "Io ho espresso più una forte opposizione alla decisione di far dimettere i nostri parlamentari. E' vero che era un fatto simbolico e soprattutto un fallo di reazione, perché per prima ha sbagliato la sinistra, ma ad un fallo non si risponde con una testata sennò si perdono le partite". Lo ha detto Gaetano Quagliariello, ministro dimissionario per le riforme, a La telefonata di Belpietro. "Credo - ha aggiunto - che quello sia stata la madre di tutti gli errori, da cui siano discesi tutti gli altri. Penso che siano state fatte le cose un po' affrettatamente, ma prima di sganciare l'atomica bisognava fare una serie di passi". Oggi, alla riunione delle 17 dei gruppi del Pdl, "Discuteremo - ha detto Quagliariello - spero a volto scoperto, apertamente su che cosa è meglio fare in questo situazione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Sinistra
Nasce il movimento degli ex Pd, primo nodo il rapporto col governo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech