martedì 21 febbraio | 20:00
pubblicato il 23/gen/2013 18:24

Governo: precisazione P.Chigi su fondi polo notatorio Valco San Paolo

Governo: precisazione P.Chigi su fondi polo notatorio Valco San Paolo

(ASCA) - Roma, 23 gen - ''Con riferimento all'articolo pubblicato sul quotidiano ''La Repubblica'' il 5 gennaio scorso, e ripreso dal Gr Lazio odierno, si precisa che i fondi stanziati per gli interventi di completamento del polo natatorio di Valco San Paolo a Roma provengono esclusivamente da risorse per opere relative al settore sportivo non piu' realizzate, e non dai fondi destinati per le commemorazioni del Centenario della Grande Guerra e per l'anno verdiano. Al fine di completare l'impianto e renderlo cosi' fruibile per i cittadini, la Presidenza del Consiglio ha pubblicato un bando di gara e i lavori inizieranno una volta ultimate le procedure di legge. Responsabile del procedimento e' un dirigente della Presidenza e non la struttura di missione istituita per le celebrazioni relative alla Grande Guerra e all'anno verdiano''. E' quanto si legge in una precisazione della presidenza del Consiglio dei ministri.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Guerini: scissione Pd? Credo nei miracoli. Ci stiamo lavorando
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia