mercoledì 22 febbraio | 22:59
pubblicato il 23/dic/2013 17:48

Governo: Pittella (Pd), nel 2014 passare da stabilita' a fatti

Governo: Pittella (Pd), nel 2014 passare da stabilita' a fatti

(ASCA) - Roma, 23 dic - ''Conosciamo bene l'origine del governo Letta e il terremoto politico che ha dovuto attraversare e superare. La stabilita' e' un valore ed e' stata garantita, con non pochi sacrifici degli italiani. Nel 2014, pero', la stabilita' dovra' portare i propri frutti.

Fatti servono fatti per far ripartire il Paese. Riforme istituzionali, certo, una nuova legge elettorale, ma i cittadini si aspettano risposte concrete sul lavoro, sulle tasse, sugli investimenti, sulla scuola, sulla lotta alla criminalita'''. Lo ha affermato in una nota Gianni Pittella, esponente Pd e vice presidente vicario del Parlamento europeo.

''Il discorso di Letta - ha aggiunto - ha indicato prospettive e intenti precisi in gran parte condivisibili.

Bene i passaggi sulla revisione della Bossi-Fini e del Ius soli. Nel 2014, come il premier stesso ha sottolineato, lo aspettiamo alla prova dei fatti, senza piu' alibi''.

com-brm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech