domenica 19 febbraio | 17:34
pubblicato il 23/dic/2013 17:48

Governo: Pittella (Pd), nel 2014 passare da stabilita' a fatti

Governo: Pittella (Pd), nel 2014 passare da stabilita' a fatti

(ASCA) - Roma, 23 dic - ''Conosciamo bene l'origine del governo Letta e il terremoto politico che ha dovuto attraversare e superare. La stabilita' e' un valore ed e' stata garantita, con non pochi sacrifici degli italiani. Nel 2014, pero', la stabilita' dovra' portare i propri frutti.

Fatti servono fatti per far ripartire il Paese. Riforme istituzionali, certo, una nuova legge elettorale, ma i cittadini si aspettano risposte concrete sul lavoro, sulle tasse, sugli investimenti, sulla scuola, sulla lotta alla criminalita'''. Lo ha affermato in una nota Gianni Pittella, esponente Pd e vice presidente vicario del Parlamento europeo.

''Il discorso di Letta - ha aggiunto - ha indicato prospettive e intenti precisi in gran parte condivisibili.

Bene i passaggi sulla revisione della Bossi-Fini e del Ius soli. Nel 2014, come il premier stesso ha sottolineato, lo aspettiamo alla prova dei fatti, senza piu' alibi''.

com-brm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia