domenica 04 dicembre | 03:43
pubblicato il 17/feb/2014 12:34

Governo: Olivero (PI), Renzi prende tempo? Bene. No a doppia maggioranza

(ASCA) - Roma, 17 feb 2014 - ''Bene Renzi, le sue parole sono chiare e condivisibili. I Popolari per l'Italia avevano chiesto un serio confronto sul programma e un tempo congruo per poter fare davvero un patto di legislatura. Mi pare che questo il presidente incaricato lo abbia assicurato''. Cosi' commenta le parole del Presidente del Consiglio incaricato Matteo Renzi il senatore dei Popolari per l'Italia Andrea Olivero. ''Naturalmente questo nulla dice sulla riuscita del tentativo di formare il governo: la situazione e' obiettivamente complessa e immagino che ci vorra' molto buonsenso e coraggio per trovare una intesa utile per il Paese. In particolare vedo con preoccupazione l'ipotesi, adombrata dalle dichiarazioni fatte al Quirinale, che si immagini una doppia maggioranza, una per governare ed una per le riforme. Sarebbe il segno che non si vuole davvero un governo di legislatura e che non si vogliono perdere i vizi e le astuzie della vecchia politica''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari