lunedì 27 febbraio | 05:24
pubblicato il 13/feb/2012 21:35

Governo/ Monti tra 'grana' Olimpica e sprint su liberalizzazioni

Vede Wulff-sindacati. Riceverà Alemanno, ma ok a Giochi in bilico

Governo/ Monti tra 'grana' Olimpica e sprint su liberalizzazioni

Roma, 13 feb. (askanews) - La prima preoccupazione di Mario Monti è quella di chiudere bene - e presto - il capitolo liberalizzazioni. Il secondo è quello di proseguire nel serrato confronto con le parti sociali per riformare il mercato del lavoro e tenere a bada le richieste che arrivano dai partiti, mostrando nel contempo ai mercati e ai partner stranieri che la nuova fase inaugurata dal governo è destinata a produrre frutti. Intorno all'esecutivo, però, si registrano le spinte contrapposte dei partiti, destinate a materializzarsi dopo le elezioni amministrative. Il presidente del Consiglio ha avuto stamane una colazione di lavoro con il presidente della Repubblica tedesca Christian Wulff, parti sociali provenienti da Berlino e i tre leader confederali Bonanni, Camusso e Angeletti. Durante l'incontro a villa Madama, Monti avrebbe comunque ribadito le ragioni del rigore, pre-condizione per la crescita. Mostrando nel contempo attenzione per l'evolvere della crisi greca. A sera, invece, è previsto il ricevimento al Quirinale per Wulff, al quale prenderanno parte anche leader di maggioranza come Pier Ferdinando Casini e Pier Luigi Bersani, ma anche Franco Frattini. Né la colazione di lavoro con i i sindacati, né l'incontro in un contesto ufficiale come quello del Colle - ufficialmente - possono servire a fare il punto sulla stringente attualità politica. Eppure anche oggi nei partiti c'è chi ipotizza che Monti in entrambe le circostanze possa aggiungere alcuni tasselli al confronto con parti sociali e forze di maggioranza. Domani, poi, Monti presiederà il consiglio dei ministri. E' imminente l'ufficializzazione della posizione dell'esecutivo sulla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020. Fonti di Palazzo Chigi negano che sia in agenda un incontro con il sindaco Gianni Alemanno, come precedentemente annunciato dallo stesso primo cittadini capitolino. Eppure, sentendo chi conosce le vicende del Campidoglio, la circostanza dell'incontro sarebbe stata concordata con un 'mediatore' dell'eccelenza, Gianni Letta, e comunque domani si terrà la riunione con Alemanno e il Comitato. L'ora sarà però fissata in mattinata. Ma il via libera ai Giochi da parte dell'esecutivo non appare in queste ore per nulla scontato. (Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech