domenica 26 febbraio | 09:59
pubblicato il 11/gen/2012 05:10

Governo/ Monti stringe su negoziati Ue, oggi da Merkel

In settimana incontri con partiti, venerdì forse Pdl

Governo/ Monti stringe su negoziati Ue, oggi da Merkel

Roma, 11 gen. (askanews) - Gli incontri in Europa per chiudere sul nuovo accordo, gli incontri in Italia per individuare un metodo condiviso di confronto tra governo e gruppi parlamentari. L'inizio del 2012 segna per Mario Monti il tentativo di delineare con la maggiore chiarezza possibile il percorso dei prossimi mesi. Da un lato il rapporto con i partner europei dall'altro il rapporto con i partiti della 'sua' maggioranza che nel nuovo anno cercano il modo di avere maggiore peso nella 'fase due' del governo. L'anticipo del vertice europeo annunciato dopo l'incontro tra a Berlino di lunedì tra Merkel e Sarkozy, con il presidente francese che addirittura fissa il 1 marzo come data per la firma del nuovo trattato; l'accelerazione delle procedure per l'Esm, il meccanismo 'salva-Stati'; la parziale retromarcia di Parigi su una Tobin tax anche senza Londra; soprattutto il riconoscimento da parte della Cancelliera che è giunto il momento che l'Europa punti sulla crescita e la creazione di posti di lavoro. Tutti messaggi incoraggianti per Monti, che oggi incontrerà anch'egli a Berlino la Merkel. Con la possibilità di ottenere assicurazioni sulla fattibilità degli obiettivi italiani rispetto al nuovo patto: calcolo dei 'fattori rilevanti' per il piano di rientro del debito e computo anche del ciclo negativo nella definizione degli obiettivi. Poche invece le possibilità che gli investimenti siano scorporati dal patto di stabilità: vecchio pallino di Monti, che anche in queste settimana non ha rinunciato a ribadire la correttezza di tale impostazione, pur conoscendo le difficoltà di farla accettare alla Germania. Sul fronte interno, potrebbe esserci un incontro con il Pdl già in settimana ed il segretario del partito Angelino Alfano potrebbe sottoporre al premier una serie di proposte su cui si sta ragionando, dalla legge elettorale alle liberalizzazioni. L'incontro, secondo quanto si apprende, dovrebbe tenersi venerdì a Palazzo Chigi ed è probabile che faccia parte di un giro più complessivo di incontri con i partiti che dovrebbero essere sondati dal presidente del Consiglio in quelle ore.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech