giovedì 19 gennaio | 18:03
pubblicato il 18/ott/2013 20:01

Governo: Monti, riforme frenate da strapotere di Pd e Pdl

(ASCA) - Milano, 18 ott - ''Lo strapotere dei due maggiori partiti della coalizione ha finora frenato l'azione di riforma e fatto prendere decisioni sbagliate''. Cosi' l'ex leader di Scelta civica Mario Monti, chiarisce come dal punto di vista il governo sia rimasto ''ostaggio'' di Pd e Pdl soprattutto nella essa a punto della legge finanziaria.

Secondo Monti, l'esecutivo ''e' in grado'' di rilanciare la congiuntura economica del Paese, ''e deve farlo''. Anche perche' ''questo governo, a parte giochini politici quotidiani, ha di fronte a se' un'intera legislatura. Le riforme - ha insistito il professore - sono assolutmente necesarie in italia e sono convinto che tutti i partiti debbano sforzarsi per arrivare alle riforme''. Perche' altrimenti, ha concluso con tono polemico Monti, ''e' inutile riempirsi la bocca di misure per contrastare la disoccupazione giovanile e rilanciare la competitivita'''.

fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio, 9 orologi atomici in avaria sui 18 satelliti di Galileo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale