sabato 03 dicembre | 23:35
pubblicato il 08/lug/2013 19:28

Governo: Monti, con mio intervento esecutivo diventato piu'...(1 UPD)

(ASCA) - Roma, 8 lug - ''Il contenuto della mia nota e il suo titolo (''Al Governo serve un contratto di coalizione.

Mettere l'esecutivo al riparo dalle possibili insidie provenienti dai travagli dei partiti'') indicavano chiaramente il nostro intento: dare maggiore solidita' e slancio riformatore al Governo''. Lo ha affermato in una nota pubblicata su Facebook l'ex premier Mario Monti riferendosi al suo intervento di qualche giorno fa, quando si era detto pronto a ritirare l'appoggio all'esecutivo se non ci fossero stati cambiamenti nel cammino dell'esecutivo guidato da Enrico Letta. ''Poche ore dopo i capigruppo di Scelta Civica al Senato, Gianluca Susta, e alla Camera dei Deputati, Lorenzo Dellai - ha ricordato Monti - scrivevano al Presidente del Consiglio per sollecitare un incontro ad hoc della maggioranza''. L'ex premier ha rilevato come il Presidente del Consiglio abbia ''accolto la nostra sollecitazione convocando la riunione con una tempestivita' che ho molto apprezzato. Essa ha avuto luogo giovedi' (4 luglio). A giudizio di tutti - ha sottolineato - ha apportato al governo una prospettiva di lavoro piu' concreta e piu' orientata al medio termine''.

Monti, riferendosi alle reazioni che il suo intervento ha provocato sui media, ha spiegato che ''dibattiti critici e magari aspri, ma basati sui fatti, sono benvenuti, cosi' come i fact checks su internet o sui giornali. Illazioni e fantasiose interpretazioni possono essere divertenti, ma non aiutano il mondo politico a confrontarsi con la realta'''. ''Perche' - si domanda Monti - non proviamo tutti, perfino i commentatori politici a dedicare un po' piu' di attenzione ad informarci su che cosa viene detto o fatto; e un po' meno a speculare su che cosa sta dietro a cio' che viene detto o fatto? Nel caso della nostra iniziativa - ha sottolineato Monti - il suo oggetto e il suo scopo sono stati colti immediatamente dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (''Faccio molta fatica a prestare al professor Monti un volto minaccioso. Penso che voglia giocare un ruolo di stimolo nei confronti del Governo''); dal Presidente del Consiglio, che ha subito risposto costruttivamente convocando l'apposita riunione; e anche da molti organi di stampa, tra cui The Economist (2 luglio) che ha colto e apprezzato l'incitamento ad un accordo di coalizione''. brm/fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Riforme
Referendum, Salvini cavalca no per battezzare destra trumpista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari