sabato 03 dicembre | 11:00
pubblicato il 06/nov/2012 13:41

Governo/ Monti: A volte scoraggiato, ma mai pensato di lasciare

'Non uso a certi attacchi, ma dimettermi era lusso che non avevo'

Governo/ Monti: A volte scoraggiato, ma mai pensato di lasciare

Roma, 6 nov. (askanews) - "Qualche momento di scoraggiamento c'è stato, soprattutto all'inizio", tuttavia il premier Mario Monti non ha mai avuto la tentazione di abbandonare il suo incarico, anche perchè "era una comodità che non potevo permettermi". In un lungo colloquio con Bruno Vespa per il libro del giornalista in uscita giovedì, Monti spiega: "Qualche momento di scoraggiamento c'è stato, soprattutto all'inizio. Pur avendo fatto per dieci anni il commissario europeo, non ero abituato al linguaggio e agli attacchi che pare siano parte integrante della vita politica. Ho impiegato un po' a far prevalere il distacco, anzi l'atarassia, e non credo di esserci riuscito completamente". Ma quando Vespa gli chiede se ha avuto la tentazione di lasciare Monti risponde: "Lasciare? Onestamente no. Era una comodità che non potevo permettermi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari