martedì 24 gennaio | 22:50
pubblicato il 02/apr/2013 20:08

Governo: Meloni-Crosetto-La Russa, legge elettorale e poi voto

Governo: Meloni-Crosetto-La Russa, legge elettorale e poi voto

(ASCA) - Roma, 2 apr - ''Si puo' essere piu' o meno d'accordo con la scelta dei 'saggi' fatta dal Presidente Napolitano.

Cio' che conta oggi e' stabilire quale sia la via migliore per uscire dal tunnel in cui si e' infilata l'Italia. E la prima risposta e' un no: non e' l'amabile discussione di una decina tra tecnici e politici intorno ai problemi della nazione, mentre continua a governare un esecutivo bocciato da nove italiani su dieci. Comprendiamo e apprezziamo le motivazioni del Capo dello Stato di voler far decantare il dibattito politico in attesa di eleggere il suo successore, ma la scelta divenuta piu' chiara col passar delle ore di voler mantenere in sella la truppa di Mario Monti, francamente, ci precipita nella frustrazione. Pieta', basta.

Gli italiani non ne possono piu' di lui, con un centrosinistra dilaniato e diviso tra la riproposizione di Bersani e la prospettiva di Renzi, probabile in caso di nuove elezioni''. Lo scrivono in un editoriale pubblicato sul sito www.fratelli-italia.it i fondatori del movimento Giorgia Meloni, Guido Crosetto e Ignazio La Russa. ''Che cosa deve fare - proseguono - il centrodestra? Ma, soprattutto, che cosa e' nell'interesse dell'Italia, visto che ognuno sta pensando solo ai fatti suoi? Con serenita' e con quel pizzico di lucida follia che hanno portato alla nascita di Fratelli d'Italia, noi lo diciamo con forza, anche fregandocene delle nostre poltrone da deputato: una legge elettorale, una data.

Questo e' nell'interesse dell'Italia. Non un tavolo di saggi alla ricerca di compromessi al ribasso sui temi piu' importanti, ne' la condanna 'fine pena mai' al governo di Mario Monti. Si elegga al piu' presto il nuovo Capo dello Stato, si voti una sola legge, quella sulla riforma elettorale, cosi' da abolire i listini bloccati e garantire il premio di maggioranza alla coalizione vincente, poi subito al voto. Magari approfittando del breve spazio parlamentare per abolire l'Imu sulla prima casa, dato che a parole siamo tutti d'accordo. Spetta solo agli italiani decidere il proprio destino. Non ai tecnici o ai saggi: agli italiani.

Tutto il resto e' noia (Ciao Califfo...)''.

com-gar/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
M5s
Grillo imbavaglia i suoi: parlate se autorizzati o andate via
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4