domenica 11 dicembre | 08:05
pubblicato il 27/mar/2013 12:00

Governo/ M5s apre e chiude su ipotesi altro nome dopo Bersani

Crimi:Frase "estrapolata" ma "pronti" se consultazioni riprendono

Governo/ M5s apre e chiude su ipotesi altro nome dopo Bersani

Roma, 27 mar. (askanews) - Una frase "estrapolata", secondo la successiva precisazione del capogruppo 5 stelle al Senato Vito Crimi, è sembrata la svolta politica della giornata. "Se Napolitano fa un altro nome è tutta un'altra storia" è sembrata una indicazione politica piuttosto chiara da parte di Crimi, che però poi ha puntualizzato di voler dire che "si deve intendere nel senso di 'tutto un altro percorso istituzionale'". Insomma, non c'è una pregiudiziale Bersani per i parlamentari del movimento di Beppe Grillo e non basta rimuovere il segretario del Pd dalla posizione di presidente del Consiglio incaricato per aprire una trattativa per il Governo. In mattinata, nel faccia a faccia in diretta streaming con Bersani, Crimi insieme alla sua omologa della Camera Roberta Lombardi ha ribadito che "la fiducia in bianco è un atto molto forte" e ha aggiunto: "Non ci fidiamo". Ai cronisti hanno poi chiarito che i parlamentari M5S non si presteranno nemmeno a degli escamotage come l'uscita dall'aula del Senato per consentire la nascita di un Governo di minoranza e sono pronti solo a sostenere "singoli provvedimenti". Per chiarire che sulla questione del Governo non c'è da attendersi sbandamenti come sulla votazione per il presidente del Senato, lo stesso Beppe Grillo si è incaricato di sferrare un nuovo attacco alle altre forze politiche, paragonandole a "vecchi puttanieri che si sono giocati ogni possibile lascito testamentario indebitando gli eredi" ma senza volersene assumere la responsabilità. "Padri puttanieri" li ha definiti il comico genovese, "che chiagnono e fottono", ha spiegato chiamandoli per nome: "Sono i Bersani, i D'Alema, i Berlusconi, i Cicchitto, i Monti che ci prendono allegramente per il culo ogni giorno con i loro appelli quotidiani per la governabilità". E allora quella frase "estrapolata" secondo Crimi? Il capogruppo M5S al Senato ha minimizzato, riportandola alla già nota linea del 'Governo 5 stelle': "Se Napolitano - ha sostenuto - non dovesse assegnare a Bersani l'incarico di formare un nuovo Governo, il percorso delle consultazioni riprenderebbe il suo iter, nel quale - come già puntualizzato - il Movimento Cinque Stelle si assumerà la sua responsabilità politica, proponendosi direttamente per l'incarico di formare una squadra composta da nominativi nuovi, in grado di avere il sostegno della maggioranza e dunque la possibilità e l'onore di proporsi per la guida del Paese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina