sabato 03 dicembre | 01:39
pubblicato il 24/apr/2014 09:08

Governo: Lupi (Ncd), non siamo i cespugli di Renzi (Corriere)

Governo: Lupi (Ncd), non siamo i cespugli di Renzi (Corriere)

(ASCA) - Roma, 24 apr 2014 - ''Non siamo cespugli di Renzi, anzi siamo piu' riformisti di lui''. E' quanto dichiara in un'intervista al quotidiano 'Corriere della Sera' Maurizio Lupi, esponente di Ncd e ministro delle Infrastrutture.

''Si puo' lavorare insieme pe evitare che il Paese finisca nel baratro. Renzi porta avanti principi che sono distintivi del Nuovo centrodestra'', prosegue Lupi, aggiungendo: ''Noi siamo il centrodestra e sappiamo di essere diversi e alternativi al centrosinistra, ma il governo Renzi sta rimettendo al centro alcuni nostri valori: piu' imprese, meno burocrazia, piu' tagli alla spesa pubblica''.

Il ministro commenta anche la fiducia al Dl lavoro votata ieri alla Camera, si dice soddisfatto, ma precisa: ''Le contraddizioni esplose all'interno del centrosinistra hanno peggiorato un testo che inizialmente era ottimo. Ma non possiamo seguire la deriva demagogica e populista di certa sinistra''.

sgr/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari