sabato 03 dicembre | 08:09
pubblicato il 14/feb/2014 19:01

Governo: Letta si e' dimesso. Napolitano, consultazioni lampo. M5S si chiama fuori

Governo: Letta si e' dimesso. Napolitano, consultazioni lampo. M5S si chiama fuori

 

(ASCA) - Roma, 14 feb 2014 - Il presidente del Consiglio Enrico Letta ''ha rassegnato le dimissioni, irrevocabili dell'esecutivo da lui presieduto'' nella mani del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Le consultazioni ''inizieranno oggi pomeriggio e si concluderanno nella giornata di domani''. E' quanto si leggeva in un comunicato del Quirinale al termine dell'incontro tra Letta e Napolitano. Nella nota si precisava che non ci sara' un passaggio parlamentare. ''Il Presidente del Consiglio ritiene che a questo punto un formale passaggio parlamentare non potrebbe offrire elementi tali da indurlo a soprassedere dalle dimissioni, anche perche' egli non sarebbe comunque disponibile a presiedere governi sostenuti da ipotetiche maggioranze diverse''. Poco dopo, Napolitano dava il via alle sue consultazioni-lampo incontrando, in rapida successione, il presidente del Senato, Pietro Grasso, e la presidente della Camera, Laura Boldrini. Domani, sabato 15, sfileranno al Colle tutte le formazioni politiche, eccezion fatta per i ''grillini'' del Movimento 5 Stelle, che hanno scelto di chiamarsi fuori e organizzare una manifestazione a partire dalle ore 11 in piazza Montecitorio: ''un'agora' di confronto con gli italiani'', come si legge in un comunicato siglato M5S.

- Domani, sabato 15, le consultazioni avviate dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la formazione del nuovo governo si apriranno al Quirinale alle 10 con gli esponenti della minoranza linguistica del Sudtiroler Volkspartei. A seguire nella mattinata la minoranza linguistica della Valle d'Aosta, il Centro Democratico, il MAIE-Alleanza per l'Italia, il Partito Socialista Italiano (PSI) - Liberali per l'Italia (PLI), Fratelli d'Italia, Grandi Autonomie e Liberta' e ''Per le Autonomie (SVP, UV, PATT, UPT) - PSI - MAIE'' che chiuderanno alle 12.20 gli incontri della mattinata. I colloqui riprenderanno nel pomeriggio alle 16 con Nuovo Centrodestra. A seguire Per l'Italia, Lega Nord, Scelta Civica, Sel, Forza Italia per chiudere, alle 19.15, con il Pd. Dall'elenco delle formazioni politiche che saliranno al Colle manca il Movimento 5 Stelle, che ha oggi annunciato che non partecipera' alle consultazioni. fdv/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari