domenica 04 dicembre | 17:24
pubblicato il 30/ago/2013 19:15

Governo: Letta, se si votasse con Porcellum riavremmo larghe intese

(ASCA) - Roma, 30 ago - ''Io non ho scadenze, lavoro sulla base del programma che mi sono dato. L'impegno e' chiaro ed e' legato a tre obiettivi: i 18 mesi necessari per la riforma della Costituzione, il semestre di presidenza italiana dell'Ue e la speranza di aver ricreato l'agibilita' politica, ovvero poter dire che se non si puo' piu' andare avanti con questo governo ci si ferma e si va al voto''. Cosa pericolosa da dire oggi ''perche' si voterebbe con il Porcellum e poi saremmo di nuovo con le larghe intese''. Lo ha ribadito il premier, Enrico Letta, intervistato dal direttore del Tg1, Mario Orfeo, in apertura della festa del Pd a Genova. Il premier ha spiegato che ''secondo i sondaggi'' con l'attuale sistema elettorale ''nessuno avrebbe una maggioranza. Abbiamo una responsabilita' verso il Paese, ovvero fare in modo che quanto accaduto a febbraio non possa piu' esistere''. brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari