lunedì 23 gennaio | 16:18
pubblicato il 30/ago/2013 19:15

Governo: Letta, se si votasse con Porcellum riavremmo larghe intese

(ASCA) - Roma, 30 ago - ''Io non ho scadenze, lavoro sulla base del programma che mi sono dato. L'impegno e' chiaro ed e' legato a tre obiettivi: i 18 mesi necessari per la riforma della Costituzione, il semestre di presidenza italiana dell'Ue e la speranza di aver ricreato l'agibilita' politica, ovvero poter dire che se non si puo' piu' andare avanti con questo governo ci si ferma e si va al voto''. Cosa pericolosa da dire oggi ''perche' si voterebbe con il Porcellum e poi saremmo di nuovo con le larghe intese''. Lo ha ribadito il premier, Enrico Letta, intervistato dal direttore del Tg1, Mario Orfeo, in apertura della festa del Pd a Genova. Il premier ha spiegato che ''secondo i sondaggi'' con l'attuale sistema elettorale ''nessuno avrebbe una maggioranza. Abbiamo una responsabilita' verso il Paese, ovvero fare in modo che quanto accaduto a febbraio non possa piu' esistere''. brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4