domenica 11 dicembre | 11:22
pubblicato il 14/feb/2014 20:47

Governo: Letta ha lasciato. Consultazioni lampo. Lega Nord e M5S si chiamano fuori

Governo: Letta ha lasciato. Consultazioni lampo. Lega Nord e M5S si chiamano fuori

(ASCA) - Roma, 14 feb 2014 - Il presidente del Consiglio Enrico Letta ''ha rassegnato le dimissioni, irrevocabili dell'esecutivo da lui presieduto'' nella mani del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Le consultazioni ''inizieranno oggi pomeriggio e si concluderanno nella giornata di domani''. E' quanto si leggeva in un comunicato del Quirinale al termine dell'incontro tra Letta e Napolitano. Nella nota si precisava che non ci sara' un passaggio parlamentare. ''Il Presidente del Consiglio ritiene che a questo punto un formale passaggio parlamentare non potrebbe offrire elementi tali da indurlo a soprassedere dalle dimissioni, anche perche' egli non sarebbe comunque disponibile a presiedere governi sostenuti da ipotetiche maggioranze diverse''. Poco dopo, Napolitano dava il via alle sue consultazioni-lampo incontrando, in rapida successione, il presidente del Senato, Pietro Grasso, e la presidente della Camera, Laura Boldrini. Domani, sabato 15, sfileranno al Colle tutte le formazioni politiche parlamentari, tranne la Lega Nord e i ''grillini'' del Movimento 5 Stelle, che hanno scelto di chiamarsi fuori. La ''rinuncia'' leghista e' stata annunciata a SkyTg24 dal segretario del Carroccio, Matteo Salvini. I grillini, invece, hanno organizzato una manifestazione in coincidenza con la seconda e ultima giornata di consultazioni a partire dalle ore 11 in piazza Montecitorio: ''un'agora' di confronto con gli italiani'', come si legge in un comunicato siglato M5S. Riguardo in particolare alla defezione della Lega Nord, il Quirinale si e' espresso con una nota: ''L'annuncio della mancata partecipazione della Lega Nord alle consultazioni e' stato appreso dal Presidente della Repubblica con stupore e con rincrescimento. Prevedere la partecipazione alle consultazioni non dei soli Capigruppo parlamentari o Presidenti di partito, ma anche di Presidenti di regioni o rappresentanti di enti locali, cosi' come richiesto dall'on. Salvini, avrebbe dovuto condurre a un allargamento delle delegazioni di tutte le forze politiche in termini chiaramente incompatibili con il carattere e i tempi delle consultazioni''. IL CALENDARIO DELLE CONSULTAZIONI - Domani, sabato 15, le consultazioni avviate dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la formazione del nuovo governo si apriranno al Quirinale alle 10 con gli esponenti della minoranza linguistica del Sudtiroler Volkspartei. A seguire nella mattinata la minoranza linguistica della Valle d'Aosta, il Centro Democratico, il MAIE-Alleanza per l'Italia, il Partito Socialista Italiano (PSI) - Liberali per l'Italia (PLI), Fratelli d'Italia, Grandi Autonomie e Liberta' e ''Per le Autonomie (SVP, UV, PATT, UPT) - PSI - MAIE'' che chiuderanno alle 12.20 gli incontri della mattinata. I colloqui riprenderanno nel pomeriggio alle 16 con Nuovo Centrodestra. A seguire Per l'Italia, (sarebbe stata poi la volta della Lega Nord, ma ha deciso di non partecipare) quindi Scelta Civica, Sel, Forza Italia per chiudere, alle 19.15, con il Pd. Dall'elenco delle formazioni politiche che saliranno al Colle manca anche il Movimento 5 Stelle, che ha oggi annunciato che non prendera' parte alle consultazioni. int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina