lunedì 23 gennaio | 07:57
pubblicato il 17/ott/2013 21:12

Governo: Letta, giudizi positivi dagli Usa confermano che la strada e' giusta

Governo: Letta, giudizi positivi dagli Usa confermano che la strada e' giusta

(ASCA) - Roma, 17 ott - ''Oggi sono molto contento del fatto che i giudizi positivi che ho ricevuto qui in America lo sono sulla strada intrapresa. Giudizi che mi confermano che siamo sulla strada giusta ed io ho intenzione di continuare su questa strada''. Lo ha affermato il presidente del Consiglio Enrico Letta, in conferenza stampa a Washington. ''Torno in Italia - ha continuato Letta - con fiducia e ottimismo in piu'. C'e' apprezzamento non scontato per quello che stiamo facendo. E' questa una delle cose positive che servira' anche in Italia''. Il premier ricorda di avere sempre parlato di ''una strada in salita ma avere uno zaino con tante cose positive'' aiuta ''il lavoro che stiamo facendo per rafforzare il Paese''. Ed ha annunciato: ''Nel prossimo bimestre presenteremo il piano di privatizzazioni a investitori internazionali con l'obiettivo di riduzione del debito''. ''Non potrei essere piu' impressionato dalla sua integrita' e leadership'', aveva in precedenza detto il presidente americano Barack Obama rivolgendosi al premier italiano. E Letta, da parte sua, ha fatto ''le congratulazioni ad Obama per l'accordo di ieri (sull'aumento del tetto del debito - ndr), che rappresenta un successo anche per noi. Un apporto importante per la stabilita' in Europa e nel mondo. E noi tutti abbiamo bisogno di stabilita'''. Proprio per l'accordo antidefault negli Stati Uniti ''c'era grande preoccupazione - ha proseguito -. Vi lascio immaginare come sarebbe stata la mia visita negli Usa se si fosse svolta in situazione di default. Tutti abbiamo trepidato perche' riteniamo che su di noi le conseguenze dell'accordo saranno molto forti''. L'accordo sul tetto del debito ''rafforza Obama, gli oppositori hanno tirato troppo la corda fino a che si e' spezzata. E noi siamo molto interessati - ha detto ancora il premier - a che questa leadership continui''. Inoltre, ''esprimo molta soddisfazione per il fatto che l'amministrazione Usa ha fatto il passo decisivo per la partecipazione degli Usa all'Expo''. ''Da domani mattina - ha poi risposto Letta a una domanda in conferenza stampa -, al mio rientro a Roma, mi occupero' di tutte le vicende politiche italiane''. Il premier ha toccato anche l'argomento immigrazione. Con l'operazione Mare Nostrum, ha spiegato, ''l'Italia si assume le sue responsabilita' anche se altri non lo fanno''. ''Siamo l'Italia - ha aggiunto - siamo un grande Paese che si assume le sue responsabilita' e che ha fatto partire l'operazione Mare Nostrum''. ''Abbiamo convenuto sulla necessita' porre fine all'instabilita' in Libia perche' senza una situazione chiara in quel Paese sara' impossibile gestire complessivamente'' la questione dei flussi migratori ed evitare le tragedie nel Mediterraneo, ha concluso il premier. fdv/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4