lunedì 23 gennaio | 01:16
pubblicato il 16/set/2013 19:41

Governo: Letta, e' in bilico. Io e Napolitano non siamo parafulmini

Governo: Letta, e' in bilico. Io e Napolitano non siamo parafulmini

(ASCA) - Roma, 16 set - Il governo e' in una condizione ''variabile, e' proprio in bilico. Siamo di fronte a scelte molto importanti''. Lo afferma il premier Enrico Letta, nel corso della registrazione della puntata di 'Porta a Porta' che andra' in onda stasera. La durata del governo ''dipende da tante cose, non solo dalle scelte di Berlusconi, dipende da tanti aspetti. Ma noto che da qualche settimana si e' alzato il livello dello scontro. Non puo' essere richiesto solo al premier e al presidente della Repubblica di tenere in piedi il governo. Come ho detto non governo a tutti costi, questo vuol dire che io e il presidente della Repubblica non possiamo essere i parafulmini. Ci vuole da parte di tutti una partecipazione responsabile'', aggiunge Letta. Ma ''se la tendenza e' quella del caos politico'' avremo nei prossimi tre mesi ''un miliardo di euro in piu' di costi. Se torniamo alla logica virtuosa questo vale, da qui alla fine dell'anno, un miliardo in piu'. A pagare saranno famiglie e imprese''. Invece, potendo andare avanti, Letta conferma che ''la Legge di stabilita' avra' come cuore l'intervento per ridurre le tasse sul lavoro e aumentare i soldi in busta paga dei lavoratori''. Se la sente di escludere l'aumento dell'Iva? Gli viene chiesto. ''No, ne parlaremo, e' una vicenda molto complicata. Quel che posso dire e' che faremo una riforma'' sulle aliquote, risponde il premier. ''Sull'Iva il lavoro di questi giorni e' molto complesso, stamattina abbiamo fatto una riunione, ne faremo altre nei prossimi giorni'', spiega Letta, che esclude che aumento dell'Iva e riduzione del cuneo fiscale siano comunque 'in competizione': ''Sono due cose molto diverse tra loro. Stiamo parlando di mele e pere''. Quanto poi al finanziamento ai partiti, il governo non esclude il decreto legge, sottolinea Letta, ricordando che ''abbiamo presentato un disegno di legge con un accordo chiaro tra governo e Parlamento e abbiamo dato sei mesi, al termine dei quali siamo pronti a presentare un decreto legge se in Parlamento prevalesse l'inerzia''. int/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4