sabato 21 gennaio | 10:11
pubblicato il 15/gen/2014 20:19

Governo: Letta anticipa a Napolitano il nuovo Patto. Rimpasto o ''bis''

Governo: Letta anticipa a Napolitano il nuovo Patto. Rimpasto o ''bis''

(ASCA) - Roma, 15 gen 2014 - Un incontro dedicato in parte anche a quello che sara' il nuovo patto della coalizione di governo dello schieramento di maggioranza per i prossimi mesi. E' quanto emerge da fonti del Quirinale al termine del colloquio avuto tra il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il presidente del Consiglio Enrico Letta.

Le stesse fonti rendono noto che il presidente del Consiglio ha riferito al presidente della Repubblica della sua visita in Messico e gli ha anticipato alcuni elementi sul patto di coalizione al quale sta lavorando.

In mattinata, il Capo dello Stato aveva ricevuto anche il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni.

Si sta dunque preparando la strada per un rimpasto di governo o per una seconda versione dell'esecutivo, un ''Letta bis'', anche alla luce del ''caso De Girolamo'', con la presentazione alla Camera della mozione di sfiducia individuale presentata dal Movimento 5 Stelle nei confronti del ministro dell'Agricoltura, con richiesta di calendarizzazione ''in tempi immediati''. Critico, sull'argomento ''rimpasto'', Matteo Renzi, secondo il quale il governo dovrebbe piuttosto parlare delle ''questioni reali''. Il segretario del Pd e sindaco di Firenze lo ha detto in una intervista al Tg5 delle 20. Al giornalista che gli chiedeva l'atteggiamento nei confronti del governo, Renzi ha risposto che ''stiamo semplicemente dicendo al governo: fate le cose che servono, che interessano agli italiani. Occupatevi di lavoro, del taglio delle tasse, della riforma della Pubblica amministrazione, non continuiamo questa discussione che sta annoiando anche gli addetti ai lavori: 'io vorrei il rimpasto, io vorrei due sottosegretari, tre ministri...'.

Parliamo delle questioni reali, il Pd e' in prima fila per dire: 'Caro governo dai risposte agli italiani non ai politici romani'''.

Angelino Alfano invece non esclude un rimpasto di governo ma sostiene che ''c'e' una grande ipocrisia: tutti lo vogliono ma nessuno lo chiede''. Il vice premier e leader di Ncd interviene a Radio anch'io spiegando che ''oggi Letta rientra dal Messico e tocca a lui il peso, l'onere e la fatica di trovare la composizione. Ma la principale delle questioni e' all'interno del Pd, devono far chiarezza: si riunisca e decida se riconosce e sostiene Letta o faccia un'altra proposta al Paese''.

int/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4