martedì 28 febbraio | 08:57
pubblicato il 25/gen/2014 12:07

Governo: Legnini, entro febbraio sito Internet su attuazione programma

Governo: Legnini, entro febbraio sito Internet su attuazione programma

(ASCA) - Roma, 25 gen 2014 - ''Entro febbraio attiveremo un sito internet che rendera' tutto piu' trasparente: per ogni legge saranno riportate le norme attuative necessarie e il loro stato di avanzamento, rendendo tracciabili percorso e impedimenti''. E' quanto afferma il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giovanni Legnini, nel corso di un'intervista a 'Il Corriere della Sera', in merito all'attivita' di monitoraggio sull'attuazione del programma di governo.

''Abbiamo raccolto un'eredita' pesante dai governi precedenti. In nove mesi abbiamo emanato 200 atti relativi al governo Monti, abbiamo rilevato che altri 50 non erano piu' adottabili perche' superati da altre norme'', aggiunge Legnini. ''Nelle precedenti leggi di Stabilita''', prosegue, le norme attuative ''erano ancora di piu'. E con il governo Letta e' aumentato il numero delle norme autoapplicative, che non hanno bisogno di atti di secondo livello. Ma certo, il problema c'e'. Il miglioramento dell'attuazione e' uno dei nostri obiettivi fin dall'inizio e abbiamo lavorato su diversi fronti: rafforzando il monitoraggio, attivando la conferenza dei capi di gabinetto che verifica lo stato di attuazione, individuando un riferimento in ogni ministero.

Stiamo accelerando''.

Sull'arretrato da smaltire, spiega: ''Ci stiamo muovendo su piu' fronti. Stiamo selezionando i 50 provvedimenti piu' urgenti, che avranno una corsia preferenziale. Apriremo un tavolo a Palazzo Chigi per disincagliare quelli fermi perche' non c'e' accordo sul merito, ce ne sono stati segnalati gia' 15. Ridurremo i casi di concerto, limitando intese e pareri''.

''Il nostro obiettivo di ampio respiro - sottolinea - e' proprio migliorare la qualita' della legislazione. Le norme attuative devono limitarsi solo alle fattispecie di stretta necessita'. E ci deve essere sempre una scadenza precisa''. In metito infine alla sanzione se si superano i termini ordinatori, Legni rimarca: ''Prevederla e' un esercizio quasi impossibile. Dovremmo far decadere la norma inattuata? No, sono sicuro che mettendo insieme una scadenza precisa e la trasparenza, grazie al sito internet, i termini saranno rispettati. In modo che le leggi vengano approvate non per la soddisfazione di farlo ma per essere applicate''.

red/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech