sabato 21 gennaio | 17:10
pubblicato il 25/gen/2014 12:07

Governo: Legnini, entro febbraio sito Internet su attuazione programma

Governo: Legnini, entro febbraio sito Internet su attuazione programma

(ASCA) - Roma, 25 gen 2014 - ''Entro febbraio attiveremo un sito internet che rendera' tutto piu' trasparente: per ogni legge saranno riportate le norme attuative necessarie e il loro stato di avanzamento, rendendo tracciabili percorso e impedimenti''. E' quanto afferma il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giovanni Legnini, nel corso di un'intervista a 'Il Corriere della Sera', in merito all'attivita' di monitoraggio sull'attuazione del programma di governo.

''Abbiamo raccolto un'eredita' pesante dai governi precedenti. In nove mesi abbiamo emanato 200 atti relativi al governo Monti, abbiamo rilevato che altri 50 non erano piu' adottabili perche' superati da altre norme'', aggiunge Legnini. ''Nelle precedenti leggi di Stabilita''', prosegue, le norme attuative ''erano ancora di piu'. E con il governo Letta e' aumentato il numero delle norme autoapplicative, che non hanno bisogno di atti di secondo livello. Ma certo, il problema c'e'. Il miglioramento dell'attuazione e' uno dei nostri obiettivi fin dall'inizio e abbiamo lavorato su diversi fronti: rafforzando il monitoraggio, attivando la conferenza dei capi di gabinetto che verifica lo stato di attuazione, individuando un riferimento in ogni ministero.

Stiamo accelerando''.

Sull'arretrato da smaltire, spiega: ''Ci stiamo muovendo su piu' fronti. Stiamo selezionando i 50 provvedimenti piu' urgenti, che avranno una corsia preferenziale. Apriremo un tavolo a Palazzo Chigi per disincagliare quelli fermi perche' non c'e' accordo sul merito, ce ne sono stati segnalati gia' 15. Ridurremo i casi di concerto, limitando intese e pareri''.

''Il nostro obiettivo di ampio respiro - sottolinea - e' proprio migliorare la qualita' della legislazione. Le norme attuative devono limitarsi solo alle fattispecie di stretta necessita'. E ci deve essere sempre una scadenza precisa''. In metito infine alla sanzione se si superano i termini ordinatori, Legni rimarca: ''Prevederla e' un esercizio quasi impossibile. Dovremmo far decadere la norma inattuata? No, sono sicuro che mettendo insieme una scadenza precisa e la trasparenza, grazie al sito internet, i termini saranno rispettati. In modo che le leggi vengano approvate non per la soddisfazione di farlo ma per essere applicate''.

red/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Fi
Fi: sostegno Berlusconi a Prodi? Accuse Salvini paradossali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4