domenica 26 febbraio | 02:45
pubblicato il 19/ago/2013 08:53

Governo: Lanzillotta, vada avanti ma servono riforme strutturali

Governo: Lanzillotta, vada avanti ma servono riforme strutturali

(ASCA) - Roma, 19 ago - ''Resto convinta che il governo abbia buone possibilita' di andare avanti, ma il punto vero e': per fare che cosa? Le coalizioni allargate devono servire per mettere a segno quelle riforme strutturali fondamentali per agevolare un rilancio degli investimenti. Adesso che si intravede la possibilita' di una ripresa, non possiamo certo bruciarla''. E' quanto ha dichiarato in un'intervista all'Unita', Linda Lanzillotta, vicepresidente del Senato e tra i fondatori di Scelta civica.

''La discussione sull'Imu mi e' sempre parsa un anticipo o un prolungamento - a seconda del punto di vista - della campagna elettorale - ha proseguito la senatrice - Come dice Letta, penso che il governo sia piu' stabile di quanto sembri e, anche ipotizzando una dichiarazione di decadenza di Berlusconi, non vedo un orizzonte cui gli convenga andare ad elezioni. Nonostante tutto, mi sembra conservi la sua lucidita' politica, quindi dubito molto che lascera' prevalere la componente piu' estremista del suo partito''.

''Il governo pero' deve agire sul piano delle riforme - ha ammonito Lanzillotta - mercato del lavoro, giustizia civile, ripresa dei consumi, spostamento del carico fiscale dalle persone e dalle imprese alle rendite patrimoniali. Il ministro Zanonato rilancia un piano per l'industria? Benissimo, ma ci vuole un contesto competitivo adeguato''.

Infine sulla decadenza di Berlusconi dal Parlamento, Lanzillotta ha ricordato che: ''Sul piano dei passaggi parlamentari, se non c'e' la decadenza c'e' comunque l'interdizione, in seguito all'applicazione della sentenza.

La mia posizione e' che il principio di legalita' va sempre affermato, e se in questo caso venisse smentito, in pratica ratificando il fatto che la legge non e' uguale per tutti, si determinerebbe una crepa ancora piu' profonda nel rapporto tra cittadini e istituzioni. In una fase cosi' difficile per il Paese sarebbe grave anche dal punto di vista sociale''.

com-brm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech