mercoledì 22 febbraio | 07:40
pubblicato il 01/lug/2013 11:39

Governo: Lanzillotta (Sc), richiamo Monti a non galleggiare

(ASCA) - Roma, 1 lug - ''Monti, nelle sue ultime dichiarazioni, ha fatto una riflessione giusta perche' il governo fino ad oggi ha utilizzato la tecnica del rinvio (Iva, Imu, F35) e non ha neppure accennato ad inserire nell'agenda di governo le riforme strutturali. La grande coalizione ha un senso, come in Germania, se si decidono insieme le cose che hanno un piu' alto costo politico, altrimenti si galleggia e non si governa''. E' quanto ha detto Linda Lanzillotta, vicepresidente del Senato, intervenendo a Omnibus su La7.

''Scelta Civica ha evidenziato come ci siano cose pronte da tempo: la riduzione delle Province, la riforma del numero dei parlamentari e quella del titolo quinto della Costituzione - ha concluso Lanzillotta - Questa coalizione deve servire a cambiare e modernizzare il paese e agguantare la ripresa quando questa arrivera' e non come un palcoscenico dove i due partiti maggiori Pd e Pdl mettono in scena ogni giorno le loro difficolta' interne''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia