lunedì 05 dicembre | 05:32
pubblicato il 22/lug/2013 13:15

Governo: Gigli (Sc), opportuna moratoria su temi etici

(ASCA) - Roma, 2 lug - ''La proposta di una moratoria sui temi etici e' quanto mai opportuna. L'Italia non ha bisogno di dividersi su questioni spinose, ma di unirsi per agganciare la ripresa, far crescere l'occupazione, sostenere le famiglie. Il Governo Letta deve poter lavorare con tranquillita', evitando imboscate sul tema ambiguo e marginale dell'omofobia. Dietro il giusto rifiuto della discriminazione omofobica si cela il reato di opinione per quanti non accettano l'ideologia del gender, cavallo di Troia per lo scardinamento della famiglia, che la Costituzione vuole fondata sul matrimonio tra uomo e donna. Anche Scelta Civica rischia di dividersi su questi temi? Sarebbe meglio che Benedetto Della Vedova evitasse di intervenire come portavoce del Partito, visto che su queste questioni siamo in molti a non sentirci rappresentati dalle sue posizioni di orientamento radicale che hanno valore solo personale''. Lo dichiara in una nota il deputato di Scelta Civica Gian Luigi Gigli.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari