sabato 03 dicembre | 07:44
pubblicato il 13/mag/2013 19:05

Governo: Gasparri (Pdl), prima riforme e poi legge elettorale

Governo: Gasparri (Pdl), prima riforme e poi legge elettorale

(ASCA) - Roma, 13 mag - ''Siamo certi che il percorso individuato dal governo per le riforme istituzionali garantira' centralita' al Parlamento. Intese sono possibili e cio' fa sperare in tempi celeri, in un ampio coinvolgimento dentro e fuori i palazzi della politica, e in un iter che guardi agli interessi strategici del paese piu' che a quelli della quotidianita'. Dovra' essere un buon inizio affinche', dopo una lunga attesa, l'Italia possa dotarsi di istituzioni efficienti. Il secondo passo sara' la nuova legge elettorale, modellata sulla base della forma di governo che nascera' dal processo di riforma costituzionale. Noi ci saremo, con le nostre idee e la consapevolezza delle urgenti risposte che la politica e' chiamata a dare al Paese, convinti comunque che prima bisogna fare le riforme costituzionali e poi procedere con la riforma elettorale''. Lo dichiara il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari