lunedì 20 febbraio | 14:37
pubblicato il 02/apr/2013 10:15

Governo: Frattini, mossa Napolitano unica soluzione

Governo: Frattini, mossa Napolitano unica soluzione

(ASCA) - Roma, 2 apr - ''Se siamo arrivati a questo punto le responsabilita' vanno divise tra le forze politiche. Ci sono stati ben due giri di consultazioni che non hanno prodotto una soluzione. Prima ancora dalle urne erano state elette tre minoranze. Poi c'e' stata una serie di veti incrociati, per la quale ci siamo avvitati in una crisi difficile da risolvere. Insomma: ora non capisco perche' i partiti critichino tanto la scelta di Napolitano''. Lo ha detto l'ex ministro degli Esteri, Franco Frattini, intervistato da 'Il Mattino'.

''Bene ha fatto il presidente. Di sicuro - spiega - non si poteva far tornare i cittadini alle urne con la stessa legge elettorale, ci saremmo trovati ancora di fronte a tre minoranze. Bisogna far uscire il Paese dallo stallo. E' possibile che dalle proposte dei ''facilitatori'' possa nascere il luogo per un governo di larghe intese''.

''Monti - prosegue - ha fatto bene il suo mestiere e non c'e' scritto da nessuna parte che sotto la voce ''affari correnti'' il suo governo non possa farsi carico di alcuni provvedimenti urgenti e non prorogabili come quello che consenta alla pubblica amministrazione di dare l'ok ai pagamenti alle imprese''. ''Non mi scandalizzo quando Grillo dice che, nelle more, il Parlamento puo' gia' mettersi al lavoro su provvedimenti che siano condivisi - continua -. In particolare auspicherei un sistema elettorale uninominale a doppio turno. Di sicuro non si potrebbe mettere mano ad una svolta presidenzialista, che necessita di modifiche alla Costituzione. In ogni caso, qualcosa di importante potrebbe essere realizzato gia' da subito con il governo in carica. Di sicuro, tra i provvedimenti urgenti non individuerei quello indicato da alcuni democratici per far fuori in via normativa il leader della coalizione che e' arrivata seconda (Berlusconi, ndr).

Non possiamo vivere in uno scontro permanente''. ''Per il Colle sarebbe sbagliata una scelta di parte, destinata ad inasprire lo scontro. Non puo' accadere - conclude - che il capo dello Stato sia uno strumento di conflitto di una parte politica contro l'altra. Il presidente della Repubblica deve restare in carica per sette anni, deve essere uomo di garanzia al di sopra delle parti: quello che e' stato Napolitano per tutti, autentico baluardo sia per il centrosinistra che per il centrodestra''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Pd
Termina assemblea Pd, Orfini: "Congresso formalmente indetto"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia