domenica 19 febbraio | 22:36
pubblicato il 06/giu/2013 08:49

Governo: Epifani, Berlusconi garantisca due anni di stabilita'

Governo: Epifani, Berlusconi garantisca due anni di stabilita'

(ASCA) - Roma, 6 giu - ''Berlusconi dovrebbe garantire una stabilita' di due anni al governo, solo cosi' si potranno varare le riforme'' e bisogna evitare di ''trasformare il presidenzialismo in una bandiera, altrimenti non si va lontano''. A dirlo in un'intervista a La Stampa e' stato il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, che dalle pagine del quotidiano torinese ha sottolineato come l'urgenza sia cambiare la legge elettorale per evitare di ''ritrovarci col Porcellum se le cose dovessero precipitare''.

In materia di presidenzialismo ''la discussione - ha rimarcato Epifani - sta diventando una bandiera per tifoserie. Non si affrontano cosi' problemi delicati. Io invito a fare le cose coi tempi giusti perche' voglio portare a termine le riforme e invece temo che questa accelerazione ideologica sia un modo per non farle. Dobbiamo procedere per gradi, far istruire bene tutto il dossier partendo dall'inizio: superare il bicameralismo, ridurre il numero dei parlamentari e varare il Senato delle regioni. Con una verifica attenta del rapporto tra poteri centrali e poteri regionali. E solo poi si arriva alla forma di governo''. Su questa materia per il segretario le possibilita' sono varie: ''Ci puo' essere una soluzione nel solco italiano, accentuando i poteri del capo dello governo, oppure virare su una forma di semipresidenzialismo, piu' innovativa, ma che richiede un numero di interventi amplissimo su oltre trenta articoli della Costituzione''. Le preoccupazioni del segretario per quel che riguarda il compimento delle riforme ''non e' legata alla persona'' di Silvio Berlusconi ''ma al fatto se il centrodestra intenda continuare o no con una politica al servizio del Paese. Un percorso istituzionale come questo - ha ribadito Epifani - ha bisogno di una promessa di stabilita' di due anni''. Sul fronte interno Epifani ha escluso la possibilita' che l'elezione di Matteo Renzi a segretario possa creare problemi alla stabilita' dell'esecutivo: ''E' una persona intelligente, come potrebbe far cadere un governo di cui e' premier un esponente del suo partito?''. brm/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Termina assemblea Pd, Orfini: "Congresso formalmente indetto"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia