martedì 28 febbraio | 13:45
pubblicato il 14/feb/2014 11:53

Governo: Di Maio (M5S), dobbiamo ancora decidere se faremo consultazioni

Governo: Di Maio (M5S), dobbiamo ancora decidere se faremo consultazioni

(ASCA) - Roma, 14 feb 2014 - ''Non so neppure se andremo alle consultazioni, dobbiamo decidere'' e lo ''chiariremo in un'assemblea''. Cosi' il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, del M5S, intervenuto a ''24 Mattino'' su Radio 24. Di Maio ha detto che il Movimento dovra' decidere se presentarsi al Quirinale. ''Conoscete benissimo i rapporti che abbiamo con Napolitano - ha spiegato - non crediamo che negli ultimi due anni sia stato vero arbitro e garante della Costituzione. In questo caso i giochi si sono decisi in un'assemblea di partito, il Pd, composta da 130 persone, quando quel partito ha 400 parlamentari. Credo che dovremo riflettere se andare al Quirinale o aspettare la nuova maggioranza in Parlamento, se fanno la cortesia di venirci''.

Di Maio ha precisato poi che il M5S decidera' ''in un'assemblea del gruppo parlamentare'' se andare o no alle consultazioni. ''E' uno strappo istituzionale? Noi vogliamo avere il diritto di prendere queste decisioni, soprattutto per coerenza. Cosa facciamo, prima presentiamo l'impeachment di Napolitano poi andiamo da lui? Ma decideremo''. Il problema per Di Maio ''e' un altro, e' che c'e' stato un governo che non si e' presentato neppure al Parlamento per la sfiducia e ne arriva un altro nemmeno sottoposto al vaglio degli elettori''.

A proposito di un possibile sostegno al governo Renzi, Di Maio ha detto che ''la nostra posizione e' chiara fin dal giorno dopo le elezioni: non ci sono presupposti per fare governi, quello Letta non ha fatto altro che massacrare gli italiani. Quindi abbiamo sempre detto ''andiamo a votare'. Un appoggio a Renzi? In 10 mesi ho capito che di queste persone non ci si puo' fidare minimamente. Gli appoggi pregressi mi mettono solo i brividi. Questo governo avra' in maggioranza Giovanardi che pensa che la pedofilia sia un orientamento sessuale e ha presentato una proposta di legge al Senato.

C'e' Formigoni in questa maggioranza, quello che ha fatto il bello e il cattivo tempo in Lombardia. Cambia solo il fantoccio di turno''. com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Pd
Orlando: non si può ridurre scissione Pd a manovra di D'Alema
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech