martedì 17 gennaio | 02:15
pubblicato il 14/mar/2013 10:25

Governo: Delrio, Grillo specula sulla crisi e la paghera'

(ASCA) - Roma, 14 mar - ''La crisi non puo' diventare un dividendo politico in nessun caso: chi specula sulla crisi, chi dice 'intanto lasciamo li' e poi vedremo, tanto andiamo a nuove elezioni' la paghera' fortissimamente''. Ne e' convinto il presidente dell'Anci Graziano Delrio che ospite a Omnibus su La7 punta cosi' il dito contro il leader del Movimento 5 Stelle. ''Se l'atteggiamento di Grillo continuera' a essere questo - spiega Delrio - bisognera' che ci si metta seriamente a seguire l'indicazione del capo dello Stato: i partiti facciano un passo indietro, si diano un orizzonte serio di alcuni provvedimenti da fare, 4-5 cose che richiede il paese dopodiche' si torni al voto, ognuno con le proprie responsabilita''' . Per Delrio ''il segretario Bersani ha scelto la linea che condivido di fare proposte concrete su cui misurarsi ma credo che la risposta del M5S non sia piu' da esplorare. Basta attendere il prossimo sospiro di Casaleggio o il prossimo messaggio sul blog di Grillo: questo e' un paese che ha bisogno di dare risposte a domande che sono qui, adesso e non del futuro o buttiamo all'aria un anno di sacrifici seri''. Quanto al ruolo che Matteo Renzi potrebbe avere nel prossimo scenario politico, Delrio ammette che ''certamente lui avrebbe intercettato un certo tipo di voto'', ma non fa previsioni. ''Il problema vero - sottolinea - e' invece che tipo di proposta fara' Renzi al paese e se questa proposta sara' appoggiata dalla maggioranza del Pd: certamente il fatto che sia pronto a dare il suo contributo al paese non e' una notizia''. E in merito all'ipotesi di Renzi come prossimo segretario del Pd, Delrio commenta: ''Al momento il Pd non deve discutere di se stesso: Bersani ha un mandato pieno e bisogna fare un tentativo per il paese. Nel momento in cui andasse male questo tentativo si valuteranno altri scenari, ma siamo tutti molto leali e la disponibilita' di Renzi deve essere vista dal Pd come una risorsa non come un problema, altrimenti sarebbe un problema'' conclude.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello