domenica 04 dicembre | 19:13
pubblicato il 11/lug/2014 14:16

Governo: De Poli (Udc), non solo riforme, riflettori anche su Job act

(ASCA) - Roma, 11 lug 2014 - ''Al Pd del 40 per cento ricordiamo che c'e' un altro 40 per cento, i giovani italiani disoccupati che non hanno prospettive. Insieme alle riforme al governo Renzi chiediamo di accendere i riflettori sul Job Act''. E' quanto sostiene il vicesegretario vicario Udc, Antonio De Poli, che, all'indomani dell'approvazione in Commissione Affari costituzionali al Senato del Ddl sulle riforme, lancia un appello all'esecutivo. ''A dieci giorni dall'allarme del ministro Poletti sui fondi per la Cig in deroga, dal premier non e' arrivata nessuna risposta'', e' il richiamo di De Poli, che guarda ora al Job act: ''Tutto spostato in autunno? Il lavoro non doveva essere la priorita' del governo?''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Referendum, Viminale assicura: matite copiative sono indelebili
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari