martedì 21 febbraio | 20:08
pubblicato il 20/ago/2013 20:13

Governo: Damiano (Pd), urgente lavoro su legge Fornero, no tema serie B

Governo: Damiano (Pd), urgente lavoro su legge Fornero, no tema serie B

(ASCA) - Roma, 20 ago - ''E' importante che il ministro Giovannini stia lavorando sulla cassa integrazione in deroga e sulle pensioni. Abbiamo piu' volte ribadito l'urgenza di risolvere questi problemi perche' il paese reale non puo' attendere''. Lo scrive in una nota Cesare Damiano (Pd), presidente della commissione Lavoro della Camera, sottolineando che correggere tre punti della riforma Fornero non e' un tema secondario rispetto ad altri sul tavolo.

''Non e' possibile - scrive Damiano - proporre la politica dei due tempi solo quando si parla di emergenze sociali rimandandone le soluzioni alla legge di Stabilita', mentre per l'Imu il centrodestra pretende tutto e subito: per noi non ci sono temi di serie A e di serie B''.

Il deputato democratico sottolinea, dunque, che ''sulle pensioni vogliamo ricordare al ministro che la riforma Fornero deve essere corretta su tre punti: su quello dei cosiddetti esodati, che va risolto alla radice evitando di individuare nuovi numeri o nuovi contingenti di lavoratori da salvaguardare, ma fissando i criteri che danno diritto ad accedere alle vecchie regole del sistema pensionistico. Il secondo punto - afferma Damiano - e' relativo all'introduzione di un criterio di flessibilita' nel sistema previdenziale: la nostra proposta e' di consentire ai lavoratori di andare in quiescenza a partire dai 62 anni con un massimo di penalizzazione dell'8% e di fissare in 41 anni di contributi il criterio per andare in pensione senza penalizzazioni, indipendentemente dall'eta' anagrafica. Il terzo tema e' quello delle ricongiunzioni che deve correggere un errore compiuto dal governo Berlusconi che costringe molti lavoratori a pagare due volte i contributi per avere una pensione unificata''. Damiano evidenzia che ''questi interventi non possono essere realizzati a costo zero: il governo dovra' stanziare apposite risorse. Risparmi si possono ricavare dalle cosiddette pensioni d'oro, attraverso un diverso calcolo del loro rendimento o attraverso un congelamento strutturale delle loro indicizzazioni. I risparmi che si ricavano dal sistema previdenziale non possono piu' essere utilizzati per diminuire il debito, ma possono essere ridistribuiti, ad esempio, per innalzare l'assegno delle pensioni piu' basse'' conclude il presidente della commissione Lavoro alla Camera.

com-stt/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Guerini: scissione Pd? Credo nei miracoli. Ci stiamo lavorando
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia