sabato 03 dicembre | 08:23
pubblicato il 10/feb/2014 12:27

Governo: Damiano (Pd), emergenza economica e sociale sia centro svolta

Governo: Damiano (Pd), emergenza economica e sociale sia centro svolta

(ASCA) - Roma, 10 feb 2014 - ''La svolta di Governo deve avere al suo centro i temi dell'emergenza economica e sociale. Chiediamo al Premier Enrico Letta di assumere come priorita' la crescita del Paese, l'unica in grado di dare risposte all'occupazione''. Lo afferma in una nota il deputato del Pd Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro della Camera. ''I casi Electrolux, Fiat ed Indesit, - prosegue - ultimi in ordine di tempo, testimoniano la centralita' che assume la politica industriale nel contrastare la delocalizzazione da costi e per far assumere all'Italia un ruolo di punta nella manifattura di qualita'. Diventa centrale un ruolo pubblico di sostegno alla ricerca ed all'innovazione di prodotto e di processo. Accanto a questo, per favorire il mantenimento sul nostro territorio degli insediamenti industriali e per attrarre nuovi investimenti, va svolta una azione energica di diminuzione del cuneo fiscale. Per Damiano ''occorre andare in due direzioni: diminuire la pressione fiscale sull'impresa per aumentare la competitivita'; abbassare quella sulle buste paga per ridare fiato ai consumi e rilanciare l'economia. Il Governo deve anche affrontare i problemi dell'emergenza occupazionale: ad esempio, quello dei lavoratori socialmente utili della scuola che svolgono le attivita' di pulizia e sorveglianza, ai quali scade la copertura finanziaria alla fine di questo mese.

Diventeranno nuovi licenziati o lavoratori con drastiche riduzioni di orario: le risorse finanziarie vanno garantite almeno fino al mese di giugno. Infine, sul tema delle pensioni, vanno operate tre scelte di grande significato sociale: risolvere la questione degli ''esodati'' sostenendo il testo di legge unificato varato unitariamente dalla Commissione Lavoro della Camera; correggere la ''riforma'' Fornero introducendo un criterio di flessibilita' nel sistema pensionistico; aprire il tavolo di confronto con i sindacati dei pensionati sul tema delle indicizzazioni, come proposto da un ordine del giorno del PD approvato alla Camera e condiviso dal Governo''.

com-sgr/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari