domenica 19 febbraio | 17:36
pubblicato il 10/feb/2014 12:27

Governo: Damiano (Pd), emergenza economica e sociale sia centro svolta

Governo: Damiano (Pd), emergenza economica e sociale sia centro svolta

(ASCA) - Roma, 10 feb 2014 - ''La svolta di Governo deve avere al suo centro i temi dell'emergenza economica e sociale. Chiediamo al Premier Enrico Letta di assumere come priorita' la crescita del Paese, l'unica in grado di dare risposte all'occupazione''. Lo afferma in una nota il deputato del Pd Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro della Camera. ''I casi Electrolux, Fiat ed Indesit, - prosegue - ultimi in ordine di tempo, testimoniano la centralita' che assume la politica industriale nel contrastare la delocalizzazione da costi e per far assumere all'Italia un ruolo di punta nella manifattura di qualita'. Diventa centrale un ruolo pubblico di sostegno alla ricerca ed all'innovazione di prodotto e di processo. Accanto a questo, per favorire il mantenimento sul nostro territorio degli insediamenti industriali e per attrarre nuovi investimenti, va svolta una azione energica di diminuzione del cuneo fiscale. Per Damiano ''occorre andare in due direzioni: diminuire la pressione fiscale sull'impresa per aumentare la competitivita'; abbassare quella sulle buste paga per ridare fiato ai consumi e rilanciare l'economia. Il Governo deve anche affrontare i problemi dell'emergenza occupazionale: ad esempio, quello dei lavoratori socialmente utili della scuola che svolgono le attivita' di pulizia e sorveglianza, ai quali scade la copertura finanziaria alla fine di questo mese.

Diventeranno nuovi licenziati o lavoratori con drastiche riduzioni di orario: le risorse finanziarie vanno garantite almeno fino al mese di giugno. Infine, sul tema delle pensioni, vanno operate tre scelte di grande significato sociale: risolvere la questione degli ''esodati'' sostenendo il testo di legge unificato varato unitariamente dalla Commissione Lavoro della Camera; correggere la ''riforma'' Fornero introducendo un criterio di flessibilita' nel sistema pensionistico; aprire il tavolo di confronto con i sindacati dei pensionati sul tema delle indicizzazioni, come proposto da un ordine del giorno del PD approvato alla Camera e condiviso dal Governo''.

com-sgr/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia