lunedì 23 gennaio | 05:54
pubblicato il 22/lug/2013 09:28

Governo: D'Alia, nel Pd in atto guerra di potere in vista del congresso

Governo: D'Alia, nel Pd in atto guerra di potere in vista del congresso

(ASCA) - Roma, 22 lug - Il 'tagliando' del governo chiesto da Guglielmo Epifani nasce dal fatto che deve ''tacitare in qualche modo chi all'interno del Partito democratico sta lavorando per far cadere il governo''. Insomma, vuole ridurre gli spazi di manovra di Matteo Renzi e deve ''gestire un partito in pieno travaglio congressuale e come sempre preda di una pulsione autolesionista che lo spinge a fagocitare i propri leader''. Lo afferma in un'intervista al Quotidinao Nazionale il ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, Gianpiero D'Alia che dice di aver ''trovato ad esempio preoccupante che, nel pieno della polemica su Alfano, dopo che Letta ha detto chiaramente che il ministro non ha colpe il capogruppo dei senatori del Pd Zanda ne abbia chiesto la rimozione''. A questo, sostiene D'Alia, ''sarebbe auspicabile emarginare i professionisti della rissa, e ce ne sono nel Pd come nel Pdl: quelli che non fanno mai proposte, ma solo accuse in politichese; quelli che se il governo va bene perdono il proprio posto di lavoro''. Per il ministro ''rischiamo di assistere alla replica dello schema Prodi-Veltroni, quando per consolidare la propria leadership sul partito il secondo creo' le condizioni per la caduta del governo allora guidato dal primo''. E Renzi e' piu' veltroniano di Veltroni, non ha dubbi D'Alia aggiungendo che ''ci si dimentica pero' che quella vicenda non porto' bene ne' a Prodi ne' a Veltroni''.

D'Alia cita poi Silvio Berlusconi e le sue vicende giudiziarie. ''Se queste non ci fossero - spiega - sarebbe tutto piu' facile. Ma devo dire che a palazzo Chigi le vicende interne ai partiti non entrano: tra i membri del governo c'e' un clima di straordinaria coesione e collaborazione. Ad oggi, Berlusconi sta dimostrando che le questioni giudiziarie che lo riguardano non incidono sulla vita dell'esecutivo. Ci spettiamo che il Pd faccia altrettanto rispetto alle proprie dinamiche congressuali''.

red-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4