lunedì 23 gennaio | 15:49
pubblicato il 24/mar/2012 14:15

Governo/ D'Alema: Pd si candida per dopo Monti. Non sia scandalo

Non è partitocrazia,ma elementare democrazia. Contrarie le elite

Governo/ D'Alema: Pd si candida per dopo Monti. Non sia scandalo

Firenze, 24 mar. (askanews) - Il Pd si candida a succedere al Governo Monti e questo non deve suonare come "uno scandalo". E' quanto rivendica Massimo D'Alema, dal palco dei Giovani Democratici riuniti a Siena. Puntare alle elezioni, alla scadenza del mandato di Mario Monti, "non vuol dire essere partitocratici -aggiunge D'Alema- è solo un richiamo ad elementari principi democratici". "Chi non è d'accordo -insiste- è una piccola élite che vuole metter al bando non i partiti, ma la democrazia". Mentre noi "banalmente diciamo che dopo il 2013 governerà il Paese chi vincerà le elezioni, e speriamo di farlo noi, sulla base di idee e opinioni", conclude D'Alema.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4