mercoledì 22 febbraio | 14:45
pubblicato il 17/feb/2014 15:39

Governo: Cuperlo, ci auguriamo risultato positivo.Confronto su contenuti

Governo: Cuperlo, ci auguriamo risultato positivo.Confronto su contenuti

(ASCA) - Roma, 17 feb 2014 - ''Con senso di responsabilita' abbiamo riconosciuto al leader del Pd il compito di avanzare la proposta del primo partito della maggioranza per l'uscita da questa crisi. Ora, alla luce dell'incarico ricevuto, spetta a lui illustrare su quali basi, obiettivi, traguardi intende fondare quel cambiamento profondo che e' l'unica giustificazione per le decisioni assunte negli ultimi giorni''. Lo dichiara Gianni Cuperlo, leader della minoranza del Pd, dopo la notizia dell'incarico ricevuto da Matteo Renzi di formare il nuovo governo. ''Ci attendiamo - aggiunge - che cio' avvenga in una forma e con contenuti precisi a cominciare dal rapporto verso l'Europa, dalla politica economica e industriale, da una redistribuzione di risorse verso le fasce sociali piu' colpite, da un investimento convinto sul capitolo dei diritti umani e civili, della cultura e della scuola, da una crescita sostenibile. Su questi temi, come sulla necessita' di una riforma elettorale che superi i vizi della vecchia legge e sia condivisa dalla nuova maggioranza, presenteremo il nostro contributo programmatico giudicando l'impianto del premier incaricato nel merito. Lo faremo come sempre con la responsabilita' di chi e' parte di una comunita' politica e si augura, in primo luogo per il bene del Paese, il successo del tentativo avviato ma senza rinunciare a una autonomia di pensiero e giudizio''. ''C'e' in tanti un sentimento di preoccupazione per come si e' arrivati al passaggio di questi giorni - afferma Cuperlo -. La decisione della Direzione del Pd, anche al di la' di quanto avessimo immaginato, ha sollevato dubbi sui modi che hanno accompagnato la fine del governo Letta e l'annuncio di una svolta radicale. In quella sede avevamo sollecitato una discussione che partisse dai contenuti e dall'impianto che stavano alla base di una scelta oggettivamente traumatica. Ora e' il momento di farlo. La condizione del Paese e' gravissima tanto sul versante economico e sociale che su quello della tenuta di un sistema democratico logorato da una lunga incertezza sul fronte delle regole e delle riforme''. com-sgr/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%