sabato 03 dicembre | 10:47
pubblicato il 05/mar/2013 19:06

Governo: Costalli (Mcl), faccia riforme e cattolici ripartano da Todi

Governo: Costalli (Mcl), faccia riforme e cattolici ripartano da Todi

(ASCA) - Milano 5 mar - ''Cambiare metodi e programmi: i cattolici e i riformisti non hanno alternativa. Se si vuol salvare il Paese si deve ripartire da Todi. Il resto e' trincea del vecchio''. Parole di Carlo Costalli. Il presidente del MCL ha incontrato oggi a Milano i dirigenti del movimento del Nord Italia per fare il punto sulla situazione politica. I dirigenti del MCL condividono l'appello del presidente Napolitano alla responsabilita', che, e' stato detto, ''puo' significare il sacrificio dei leader che non hanno vinto le elezioni'' ma dev'essere chiaro che ''un esecutivo politico, con il sostegno convinto dei partiti riformisti, e' l'alternativa indispensabile ad un nuovo ricorso alle urne''.

Costalli ha preso atto che gli appelli al cambiamento lanciati nei mesi scorsi da Todi sono caduti nel vuoto ma quelle intuizioni - ribadisce - sono ancora attuali. ''Monti, dopo aver snobbato Todi, ha dimostrato di non aver fiato per correre. D'altro canto, il Pdl e il Pd non riescono a scrollarsi di dosso l'immagine di vecchiume politico. Non si e' ancora compreso che in una fase di grande sofferenza sociale e di rivoluzione economica, l'innovazione del sistema politico, delle regole e degli uomini costituisce un valore aggiunto: e' l'unico modo per condividere il costo sociale del cambiamento e mettersi al passo del mondo nuovo''. L'Mcl chiede ai riformisti eletti in Parlamento di dare vita a un governo politico che attui una riforma elettorale e del bicameralismo, un taglio netto dei costi della politica e le riforme economiche indispensabili per avviare la ripresa.

''Queste riforme - ha detto il presidente - non sono piu' elementi opinabili di un programma ma la condizione per rinsaldare rappresentanza e rappresentativita' e salvare la democrazia'' e i cattolici, ha concluso, ''devono entrare da protagonisti in questa stagione costituente, riprendendo il cammino da dove ci si e' divisi''.

com/sat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari