giovedì 23 febbraio | 09:01
pubblicato il 21/feb/2014 21:18

Governo: Coldiretti, agricoltura in job act e' buona premessa

(ASCA) - Roma, 21 feb 2014 - ''I migliori auguri di buon lavoro all'intero esecutivo guidato da Matteo Renzi ed in particolare al neoministro delle Politiche Agricole Martina di cui abbiamo avuto gia' modo di apprezzare passione, capacita' ed impegno nel suo ruolo di sottosegretario''. E' quanto afferma il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare che ''una buona premessa e' stata la scelta di individuare anche l'agricoltura e il cibo tra i sette settori prioritari di intervento del Job Act elaborato dal premier Matteo Renzi. Un importante riconoscimento del fatto che l'agricoltura e l'alimentazione italiana possiedono quegli elementi di distintivita' e di valore aggiunto per far tornare a crescere l'Italia nella competizione globale. Su questo obiettivo siamo disponibili - conclude Moncalvo - ad offrire tutto il nostro contributo di idee ed esperienze in un momento di cambiamento epocale''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech