giovedì 23 febbraio | 17:41
pubblicato il 01/mar/2012 18:00

Governo/ Casini: Monti premier nel 2013?Come faccio a dire di no

Ma oggi va lasciato in pace, non partecipa a campagna elettorale

Governo/ Casini: Monti premier nel 2013?Come faccio a dire di no

Roma, 1 mar. (askanews) - "Mario Monti candidato premier nel 2013? Come faccio a dire di no. Penso che una larga coalizione non sia solo la necessità di oggi ma anche di domani. Non credo che in un anno si esauriscano le ragioni che hanno insediato Monti a Palazzo Chigi". Lo ha detto il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini, intervistato da Corrado Formigli nel corso della puntata di 'Piazzapulita' in onda stasera alle 21.10 su La7. Oggi, ha proseguito Casini, "Monti va lasciato in pace è senatore a vita non può neanche candidarsi. E' una persona di grande serietà, ragionevolezza e probità". Nel 2013 "riconsegnerà le chiavi del Governo ai partiti e starà a noi, il giorno dopo le elezioni, capire quale coalizione eventualmente fare e a chi ridare le chiavi, magari anche a Monti. Ma oggi Monti non partecipa alla campagna elettorale".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Pd
Anche Orlando in corsa per le primarie Pd, domani l'annuncio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech