sabato 10 dicembre | 07:52
pubblicato il 19/giu/2013 18:30

Governo: Cancellieri, si' a nuovi metodi contro sovraffollamento carceri

Governo: Cancellieri, si' a nuovi metodi contro sovraffollamento carceri

(ASCA) - Roma, 19 giu - ''Ritengo molto importante valorizzare le iniziative volte a migliorare le condizioni di vita dei detenuti anche incentivando opportunita' lavorative nelle carceri al fine di ridurre rischio di recidiva. Mi riferisco alla riorganizzazione del circuito penitenziario e alla sperimentazione di nuove modalita' di trattamento basate sullo strumento della costudia attenuata: e' una metodologia che consente una maggior apertura delle stazioni detentive basata sia su una maggiore assunzione di responsabilita' da parte del detenuto sia su una diversa modalita' trattamentale e una piu' intensa partecipazione della societa' esterna che diano prova di saper gestire benificio a cui sono ammesse''.

Queste le parole del Ministro della giusitizia Anna Maria Cancellieri in tema di sovraffollamento delle carcerci, tema su cui e' stata interpellata oggi durante il question time da Gianluca Buonanno (LN), il quale chiedeva quali fossero le misure del governo per fronteggiare i reati e il sovraffollamento carcerario. Il ministro ha riportato l'esempio del carcere di Milano Bollate, ''un esempio importante di efficienza in tale prospettiva: vi sono importanti interventi di carattere strutturale e la creazione di momenti di socialita' a cui dovremmo ispirarci''. Cancellieri ha anche ricordato che deve essere ''completato il piano di edizizia carceraria: a fine anno saranno consegnati 4mila posti detentivi. infine - ha ricordato il Ministro - ho allo studio piano penitenziario che comprenda edifici inutilizziati gia' adibiti a caserme e che potrebbero essere convertiti in carceri per quei detenuti a bassa pericolosita'''.

Il Ministro della Giusitizia ha anche ricordato che ''gia' nella scorsa legislatura si erano delineati istituti che perseguissero la limitazione di ingressi: ad esempio, le pene detentive non carcerarie, la detenzione domiciliare e lavoro di pubblica utilita'. Quanto alle porte girevoli, gli effetti della nuova normativa ci saranno alla fine del corrente anno percio' e' allo studio uno schema di provvedimento normativo che consente specifiche misure per limitare gli ingressi negli istituti penitenziari e per l'esecuzione di brevi periodi di detenzione''. Come spiegato da Cancellieri, ''lo schema dei provvedimenti interviene sul codice di procedura penale in tema di esecuzione di pene detentive e sulle norme dell'ordinamento penitenziale in materia delle misure alternative alla detenzione e ai benefici penitenziari''.

Buonanno ha reagito energicamente alla risposta di Cancellieri chiedendo al Ministro se ''secondo lei e' normale far uscire di galera il reato di stalking, la prostituzione minorile, la violenza privata, il furto, la truffa? Questo - ha denunciato Buonanno - e' allarme sociale: se questi escono dal carcere e' uno schifo. Circa 25mila persone detenute sono straniere: ma li dobbiamo anche mantenere? dobbiamo rimandarli al loro paese di origine! Senza questi 25mila non avremmo problema del sovraffollamento''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina