giovedì 08 dicembre | 18:02
pubblicato il 19/giu/2013 17:19

Governo: Cancellieri, riforma giudiziaria e' in fase molto avanzata

Governo: Cancellieri, riforma giudiziaria e' in fase molto avanzata

(ASCA) - Roma, 19 giu - ''L'impegno logistico per rendere operativa la riforma giudiziaria e' in fase molto avanzata: ricordo che diverse sezioni distaccate non sono piu' operative e che sono state approvate le nuove piante organiche. Inoltre il Consiglio Superiore della Magistratura non ha piu' coperto le carenze di organico dei magistrati presso gli uffici soppressi, ne' ha provveduto ad assegnare incarichi direttivi e semi direttivi, cosi' come molti magistrati in servizio in tali sedi hanno ottenuto il trasferimento senza essere sostituiti. Anche per il personale amministrativo e' in atto la procedura di mobilita', mentre sul piano delle strutture si e' costituito un tavolo tecnico con l'agenzia del Demanio e l'Anci per acquisire notizie sui beni demaniali disponibili. Il gruppo si occupa anche di isitutire tutte le richieste di utilizzo di immobili di strutture soppresse da porre al servizio di uffici accorpanti nei prossimi 5 anni''. Il Ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri ha risposto cosi', nel corso del question time alla Camera, all'interrogazione fatta da Alfredo Bazoli (Pd) in merito alla riforma delle circoscrizioni giudiziarie che entrera' in vigore il prossimo 13 settembre.

Come ricordato dallo stesso deputato del Pd, grazie a questa riforma ''verranno soppressi 31 tribunali ordinari e 220 sezioni distaccate''. Bazoli ha messo in evidenza le ''difficolta' negli accorpamenti, nei trasferimenti e nelle soppressioni poiche' spesso mancano gli spazi fisici, la logistica e' insufficiente e l'orografia territoriale e' complessa e gli organici sono sottodimensionati: da piu' parti - ha sottolineato Bazoli - viene chiesto monitoraggio attento di ogni situazione affinche' la riforma non venga applicata parzialmente e in modo non coerente''. ''Ricordo - ha precisato il ministro rispondendo al deputato - che la riforma rientra tra gli obiettivi imposti dall'Ue quale condizione della chiusura della procedura di infrazione nei confronti del nostro Paese. Come e' noto, non saranno soppressi uffici del giudice di pace non circondariali in considerazione delle difficolta' di accesso al sistema giustizia in situazioni particolari come quelle insulari''.

Inoltre - ha concluso Cancellieri - ''resta comunque aperta la possibilita' di interventi correttivi o integrativi sulla base di emergenze evidenti: in tal senso, voglio manifestazre la mia piena disponibilita' a monitorare gli effetti derivanti dai nuovi assetti territoriali per valutare gli eventuali correttivi da adottare nel termine biennale previsto dalla legge''.

A Cancellieri ha poi risposto il deputato Pd Walter Verini, il quale ha precisato che ''per essere pienamente soddisfatti della riforma, attendiamo, prima del 13 settembre, risposte a proposte ragionevoli, quali: monitorare subito ogni accorparmento, verificarne le difficolta' e intervenire in tempo reale''. Inoltre, Verini ha chiesto che si verifichi ''la situazione dei tribunali chiusi e che meritano per contesto e problematiche di essere riclassificati: decida lei - ha concluso Verini - con criteri oggettivi come far avvenire questa riclassificazione''.

red/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni