lunedì 05 dicembre | 01:44
pubblicato il 11/mag/2013 10:51

Governo: Brunetta, serve cultura coalizione ma qualcuno avvelena aria

Governo: Brunetta, serve cultura coalizione ma qualcuno avvelena aria

(ASCA) - Roma, 11 mag - ''In Italia la grande coalizione guidata da Letta nasce sulla base di un reciproco riconoscimento tra i due massimi partiti disponibili all'alleanza. Ma perche' questo tentativo duri, e' necessario un lavoro culturale. Su un metodo''. Cosi' Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati, in un editoriale pubblicato da ''Il Foglio''. ''E questa cultura e questo metodo - sottolinea - non possono essere lasciati all'improvvisazione. Anche perche' c'e' chi non improvvisa affatto una cultura avversa alla pacificazione, ma la teorizza, e avvelena l'aria. Mi spiego.

''La Repubblica'', 8 maggio, pagina 9. Cronaca di Petrini sulla risoluzione di maggioranza sul Def. La risoluzione e' approvata, certo. Ma non e' questo il punto. Nella vicenda compare come protagonista Rosi Bindi, caporiona di un'ala del Pd avversa alla ''rivalutazione culturale del berlusconismo''. Con la loro azione, Bindi & C. hanno ottenuto ''una correzione formale del testo: il nome di Berlusconi e' stato cancellato''. Ecco che, in un articolo marginale di ''Repubblica'', e' venuta a galla la mina su cui rischia di andare a cozzare, presto o tardi, il governo Letta e con esso la Grande Coalizione. Altro che Brunetta rinfocolatore''.

''Sono stato io a comporre il testo con i capigruppo di Pd e Scelta civica, all'interno di una logica di compromesso nobile. Ed ecco il diktat cui obbedire, se no il Pd si sarebbe spaccato. E' emersa quella sinistra che si fonda non solo sull'antiberlusconismo, ma anche sulla cancellazione quasi sacrale dell'odiato nome. Siccome pero', anche avendo conseguito il risultato di togliere il riferimento al leader del centrodestra, se ne percepiva lo spirito, la Bindi ha dichiarato: ''E' l'ultima volta che mi adeguero' alle indicazioni del gruppo''. Chiaro no?'', conclude Brunetta.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari