venerdì 20 gennaio | 21:35
pubblicato il 07/ott/2013 12:28

Governo: Brunetta, serve 'Patto per lo sviluppo', noi siamo pronti

Governo: Brunetta, serve 'Patto per lo sviluppo', noi siamo pronti

(ASCA) - Roma, 7 ott - ''Occorre un confronto sereno sulle possibili opzioni da inserire nella Legge di Stabilita'. Un coinvolgimento delle forze sociali in un ''Patto per lo sviluppo', che sappia mobilitare le migliori energie del Paese. Per quanto ci riguarda, siamo pronti''. Cosi' Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati, in un editoriale pubblicato da ''Il Giornale''. ''Insieme a ''Fare futuro' e a ''Italia Futura' consegneremo oggi al presidente del Consiglio il risultato di alcune riflessioni, sfociate in proposte chiare e definite.

Abbiamo costituito, pertanto, un think tank, aperto a tutte le forze di buona volonta', che si propone un monitoraggio continuo dell'evoluzione economica e sociale del Paese, rispetto alla quale avanzare proposte e suggerimenti. Se poi questo processo fosse arricchito da riunioni periodiche della ''cabina di regia', si avrebbero delle sinergie straordinarie. Non si tratta di confondere piani diversi di responsabilita' politica, bensi' di capire che e' la complessita' della crisi che richiede un'architettura piu' complessa. Altrimenti - prosegue - il decennio trascorso dalla nascita dell'euro non avrebbe portato ai deludenti risultati, che sono sotto gli occhi di tutti''. ''Del resto vi sono terreni (come quello degli eccessi di spesa locale, del riordino del sistema delle autonomie, dei necessari controlli e via dicendo) che in tutti questi anni non sono stati esplorati. E quando si e' cercato di intervenire, essi hanno dato luogo a logiche incrementali, sommando l'antico centralismo con un federalismo senza responsabilizzazione. Mettere ordine, in questi grandi comparti, non sara' facile. Le resistenze sono forti e paralizzanti. Occorre pertanto che la politica abbia il coraggio del ''fare'. Essa ha imposto agli italiani, specie negli ultimi anni, un sacrificio complessivo che e' pari a 5 punti di Pil, con risultati, pero', quasi inesistenti. Visto il perdurare della crisi. Basterebbe questa semplice annotazione - sottolinea Brunetta - per dimostrare la necessita' di un cambiamento radicale nell'approccio sui singoli problemi''. ''Tutto questo significa un serio ''Patto per lo sviluppo', come rafforzamento dell'azione del governo Letta-Alfano e come programma di medio periodo della grande coalizione. Se davvero la vogliamo. Le stagioni politiche le cambiano gli elettori, e non nuovi (e molto provvisori) equilibri di palazzo'', conclude Brunetta. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4