sabato 10 dicembre | 15:54
pubblicato il 09/set/2013 15:14

Governo: Brunetta, Saccomanni chiarisca su 'patto Genova' e aumento Iva

Governo: Brunetta, Saccomanni chiarisca su 'patto Genova' e aumento Iva

(ASCA) - Roma, 9 set - ''Il ministro Saccomanni deve prendere una posizione chiara nel merito'' sul documento di Confindustria e sindacati siglato a Genova ''e ponga una volta per tutte la parola fine al dibattito 'aumento Iva si'-aumento Iva no'''. Lo chiede il capogruppo del Pdl alla Camera, Renato Brunetta. In una nota, l'ex ministro scrive: ''Il triangolo no, non l'avevano considerato. E neanche i veti incrociati. Se il presidente del Consiglio, Enrico Letta, nel suo intervento finale al workshop Ambrosetti di Cernobbio, ha enfatizzato lo spirito di ''pace sociale' con cui Confindustria e sindacati sono tornati a parlarsi, che e' sfociato nel ''Patto di Genova' di lunedi' 2 settembre, e ne ha condiviso i contenuti in diverse occasioni pubbliche, per il ministro dell'Economia e delle finanze, Fabrizio Saccomanni, l'accordo '' mostra un conto della spesa molto elevato e immediatamente posto a carico del bilancio statale con poco realismo '. E il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso prosegue Brunetta - tiene a precisare che negli interventi sulla fiscalita' del lavoro, le cui bozze circolano negli ambienti di governo, prima si dovra' tenere conto delle esigenze di dipendenti e pensionati, poi di quelle delle imprese''. ''Posizioni in contrasto l'una con l'altra - prosegue - che segnano la distanza non solo tra presidente del Consiglio e ministro dell'Economia, vale a dire all'interno del governo, ma anche tra ministro dell'Economia e leader sindacali, vale a dire tra governo e parti sociali. Partendo da questi presupposti, come si fara' quadrare il cerchio? Per non parlare di chi, data la scarsita' di risorse, aggiunge un'altra variabile al dibattito, azzardando anche uno scambio riduzione del cuneo fiscale-aumento dell'Iva. Quando sappiamo bene che il non aumento dell'Iva dal 1* ottobre 2012 e' fuori discussione. Quindi la richiesta al titolare del Mef: ''Il ministro Saccomanni deve prendere una posizione chiara nel merito.

Basta confusione e incertezza, che ha riflessi negativi sulle aspettative delle famiglie italiane e rischia di vanificare quell'attesa ripresa che lo stesso ministro va sbandierando.

Saccomanni ci dica se e come intende realizzare le proposte contenute nel ''Patto di Genova' e ponga una volta per tutte la parola fine al dibattito ''aumento Iva si'-aumento Iva no' dal prossimo 1* ottobre. Chiarisca, cioe', che questo dannoso aumento non ci sara' e che la realizzazione di misure sul cuneo fiscale e sul lavoro in generale non compromettono gli impegni gia' presi dal governo in tema di imposta sul valore aggiunto. ''Oltre alle risorse, infine, trovi la convergenza di sindacati e imprese sulle sue decisioni, magari parlandone prima con il presidente del Consiglio'', conclude Brunetta. com/sgr/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Governo
Da Mattarella possibile incarico domenica, in pole c'è Gentiloni
Governo
Berlusconi domani da Mattarella: Fi a opposizione ma responsabile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina