lunedì 23 gennaio | 02:07
pubblicato il 02/gen/2013 10:18

Governo: Brunetta, le 10 falsita' del documento Monti

Governo: Brunetta, le 10 falsita' del documento Monti

(ASCA) - Roma, 2 gen - Il coordinatore dei dipartimenti del Pdl Renato Brunetta ha analizzato il documento ''Un anno di governo'' pubblicato sul sito di palazzo Chigi, evidenziando ''le 10 falsita' (piu' gravi)''. 1) 13 mesi fa non c'era la liquidita' necessaria per pagare cassa integrazione, pensioni, spesa sanitaria e servizi pubblici essenziali. Falso.

2) 13 mesi fa i piccoli risparmiatori che avevano investito in titoli dello Stato avrebbero rischiato di perdere gran parte del loro patrimonio. Falso: l'Italia ha sempre onorato il suo debito. Affermazioni tendenziose come queste minano la nostra credibilita'.

3) Grazie al clima diverso che si respira intorno all'Italia la BCE e' potuta intervenire per stabilizzare i mercati finanziari. Falso: il raffreddamento sui mercati e' avvenuto grazie all'intervento della BCE (non viceversa) e cmq la banca centrale e' indipendente dai singoli Stati e opera in prospettiva europea (non nazionale).

4) L'idea dello scudo antispread proposta dal presidente del Consiglio italiano il 28-29 giugno a Bruxelles si e' rivelata una polpetta avvelenata e, se si pensa che abbia trovato attuazione nel Meccanismo Europeo di Stabilita', ricordiamoci che questo e' bloccato per i veti posti dalla Germania.

5) ''Il Governo si e' sforzato di ancorare saldamente l'agenda delle riforme interne agli obiettivi europei, e al tempo stesso di essere un protagonista autorevole''. Vera la prima: totale aderenza dell'operato del governo italiano ai diktat degli altri paesi. Falsa la seconda: altro che protagonismo autorevole: siamo piaciuti ai tedeschi solo perche' li abbiamo assecondati in tutto.

6) ''Il miglioramento dello scenario economico italiano ha numerosi effetti concreti sulla vita delle famiglie e delle imprese italiane''. Si: la recessione!.

7) ''L'obiettivo e' di ridurre di un punto e progressivamente la pressione fiscale''. Peccato che in un anno sia aumentata di 3 punti.

8) I dati relativi alle entrate tributarie e alla lotta all'evasione sono perfettamente in linea con gli anni di governo Berlusconi. Niente di nuovo sotto il sole.

9) ''L'azione di governo non e' stata impostata solo sul rigore ma anche sulla crescita economica''. Ah si? Non se n'e' accorto nessuno...

10) Un beau geste: il governo riconosce che i maggiori fondi destinati alla produttivita' del lavoro (2,1 miliardi contro l'iniziale 1,6) sono il risultato di emendamenti del Parlamento.

com-ceg/sam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4