mercoledì 18 gennaio | 13:09
pubblicato il 04/lug/2013 16:28

Governo: Brunetta, grande soddisfazione, Letta ha accolto proposte Pdl

Governo: Brunetta, grande soddisfazione, Letta ha accolto proposte Pdl

(ASCA) - Roma, 4 lug - ''Grande soddisfazione per la riunione governo-maggioranza di questa mattina a palazzo Chigi. Come piu' volte richiesto dal Pdl, la cabina di regia tornera' a riunirsi periodicamente. Lo fara' sia con riferimento alle grandi tematiche (politica economica e riforme istituzionali) sia con riferimento ad argomenti piu' specifici (passaggi parlamentari). Dovra', inoltre, riprendere in considerazione i provvedimenti gia' approvati dal Consiglio dei ministri senza una precedente condivisione con i gruppi parlamentari di maggioranza (decreto ''Fare', Iva e lavoro)''. Lo dichiara in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl.

''Nel merito, il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha accolto le proposte del Pdl di totale riformulazione delle coperture relative al blocco dell'aumento dell'Iva e di sostanziale possibile anticipo al secondo semestre 2013 di tutti i 40 miliardi di pagamento dei debiti delle Pubbliche amministrazioni verso le imprese. Al riguardo, sara' necessaria una maggiore attivita' di comunicazione verso l'opinione pubblica, al fine di invertire le aspettative degli attori economici, e al tempo stesso ridurre al minimo le lungaggini burocratiche - prosegue Brunetta -. E' stata altresi' condivisa dal presidente Letta, cosi' come dalle altre forze di maggioranza, la strategia di politica economica di lungo periodo, proposta dal vice-presidente Alfano, per aggredire la massa di debito pubblico che attanaglia le finanze e l'economia del nostro paese, al fine di liberare risorse da destinare alla riduzione della pressione fiscale''. ''In tema di lavoro, il Pdl ha fatto presente che il decreto approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 26 giugno presenta limiti consistenti, dovuti alla forte frammentazione delle norme, con conseguente diluizione delle risorse e svuotamento di significato del decreto stesso. In particolare, il Pdl ha proposto l'introduzione di misure di flessibilita' in entrata e di deregolamentazione del mercato del lavoro, ancorche' sperimentali, fino al 31 dicembre 2015, anche in vista di Expo'', conclude Brunetta.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Pd
Renzi a Napoli e Scampia: lontano da flash, vicino a difficoltà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa