venerdì 24 febbraio | 01:45
pubblicato il 04/lug/2013 16:28

Governo: Brunetta, grande soddisfazione, Letta ha accolto proposte Pdl

Governo: Brunetta, grande soddisfazione, Letta ha accolto proposte Pdl

(ASCA) - Roma, 4 lug - ''Grande soddisfazione per la riunione governo-maggioranza di questa mattina a palazzo Chigi. Come piu' volte richiesto dal Pdl, la cabina di regia tornera' a riunirsi periodicamente. Lo fara' sia con riferimento alle grandi tematiche (politica economica e riforme istituzionali) sia con riferimento ad argomenti piu' specifici (passaggi parlamentari). Dovra', inoltre, riprendere in considerazione i provvedimenti gia' approvati dal Consiglio dei ministri senza una precedente condivisione con i gruppi parlamentari di maggioranza (decreto ''Fare', Iva e lavoro)''. Lo dichiara in una nota Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl.

''Nel merito, il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha accolto le proposte del Pdl di totale riformulazione delle coperture relative al blocco dell'aumento dell'Iva e di sostanziale possibile anticipo al secondo semestre 2013 di tutti i 40 miliardi di pagamento dei debiti delle Pubbliche amministrazioni verso le imprese. Al riguardo, sara' necessaria una maggiore attivita' di comunicazione verso l'opinione pubblica, al fine di invertire le aspettative degli attori economici, e al tempo stesso ridurre al minimo le lungaggini burocratiche - prosegue Brunetta -. E' stata altresi' condivisa dal presidente Letta, cosi' come dalle altre forze di maggioranza, la strategia di politica economica di lungo periodo, proposta dal vice-presidente Alfano, per aggredire la massa di debito pubblico che attanaglia le finanze e l'economia del nostro paese, al fine di liberare risorse da destinare alla riduzione della pressione fiscale''. ''In tema di lavoro, il Pdl ha fatto presente che il decreto approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 26 giugno presenta limiti consistenti, dovuti alla forte frammentazione delle norme, con conseguente diluizione delle risorse e svuotamento di significato del decreto stesso. In particolare, il Pdl ha proposto l'introduzione di misure di flessibilita' in entrata e di deregolamentazione del mercato del lavoro, ancorche' sperimentali, fino al 31 dicembre 2015, anche in vista di Expo'', conclude Brunetta.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech