domenica 22 gennaio | 19:53
pubblicato il 22/apr/2013 10:26

Governo: Brunetta, grande coalizione per risanamento e crescita

Governo: Brunetta, grande coalizione per risanamento e crescita

(ASCA) - Roma, 22 apr - ''Il nostro Paese puo' avere oggi un asset importante: e' la sua riconquistata (con la rielezione di Napolitano) possibilita' di recuperare una stabilita' politica, che potrebbe determinarsi se in Parlamento si formasse una maggioranza forte, a sostegno di una politica di risanamento e crescita. Il metodo di lavoro da adottare e' quello della grande coalizione''. E' quanto scrive Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl, in un editoriale pubblicato da ''Il Giornale''. ''Da qui - ha aggiunto Brunetta - il prossimo governo italiano deve partire per contribuire, incidendovi con determinazione, all'aggiornamento della politica economica e di bilancio europea, nonche' della politica monetaria dell'Ue. E' quindi necessario che alla disciplina di bilancio si accompagni una politica di crescita e di investimenti finalizzati allo sviluppo''.

''A livello nazionale - ha sottolineato l'ex ministro - si rende necessario un intervento straordinario di aggressione al debito pubblico. Con l'attacco al debito si dovrebbe arrivare in 5 anni sotto il 100% del Pil, anticipando di fatto il fiscal compact grazie al combinato disposto di alienazione del patrimonio pubblico, avanzi primari significativi (ma sopportabili) e finalmente tassi di crescita reali tra l'1 e il 2%''. Secondo l'esponente del Pdl ''l'attacco al debito pubblico, da solo, non basta: per scongiurare l'incertezza e l'ingovernabilita' e per avere un'Italia credibile occorre una verticalizzazione delle istituzioni, che preveda l'elezione diretta del presidente della Repubblica e assicuri una guida stabile e democraticamente legittimata alla politica italiana. Attacco al debito e presidenzialismo: due facce della stessa medaglia. Un doppio segnale fortissimo'', ha concluso Brunetta.

com-brm/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4