giovedì 08 dicembre | 11:18
pubblicato il 18/mar/2014 13:59

Governo: Brunetta, c'e' bisogno di uno choc, non di aspirinette

Governo: Brunetta, c'e' bisogno di uno choc, non di aspirinette

(ASCA) - Roma, 18 mar 2014 - Quello di Forza Italia ''piu' che anti-austerity e' un vero e proprio piano per lo sviluppo. Non e' questione di mercanteggiare un paio di punti di decimali rispetto al deficit attuale del 2,6%, cosi' da elargire una mancia agli stipendi piu' bassi con il permesso della Merkel, come sta facendo Renzi. C'e' bisogno di uno choc, non di aspirinette''. Cosi' Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un'intervista a ''il sussidiario.net''. Niente aspirine? Che cosa proponete? '' Riforme e vitamine.

Un piano di riforme che diano corpo e sostanza alle sei raccomandazioni che la Commissione europea ha fatto all'Italia quando e' stata chiusa la procedura di infrazione per deficit eccessivo lo scorso giugno. Parliamo di riforma della Pubblica amministrazione (e questa c'e', basta applicarla pienamente, ed e' quella che porta il mio nome, elogiata da Ocse e Ue); efficienza del sistema bancario; riforma del mercato del lavoro; riduzione della pressione fiscale; liberalizzazione delle public utilities; sostenibilita' dei conti pubblici. Noi su tutto questo abbiamo idee precise , proposte forti e chiare''.

Intendete sottoporre questo piano al Governo? '' Depositiamo domani una risoluzione in vista del Consiglio europeo di giovedi' e venerdi' a Bruxelles. Noi chiediamo che il governo dia parere favorevole e la assuma su di se'. Se preparera' a partire da questi punti fondanti una serie di atti conseguenti, potra' presentarli in Parlamento. Su queste basi di riforme incardinate il governo potra' negoziare con la Commissione europea, secondo le regole e i trattati, lo sforamento del deficit anche oltre il 3%. Sono procedure severe, da percorrere subito. Non con la fretta propagandistica di Renzi che punta a ottenere un malloppetto da spendere per la propaganda europea. Magari grazie a un permesso dalla Merkel, che dica una buona parola'', sottolinea Brunetta. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Comitato del No: sarebbe bene Colle ci convocasse a consultazioni
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni