domenica 26 febbraio | 11:04
pubblicato il 15/nov/2013 16:59

Governo: Brunetta a Letta, voluto da Berlusconi, con lui deve fare conti

Governo: Brunetta a Letta, voluto da Berlusconi, con lui deve fare conti

(ASCA) - Roma, 15 nov - ''Come la Legge di stabilita', bocciata da tutti, non e' stata mai discussa preventivamente con la maggioranza, ne' collegialmente (cabina di regia), ne' bilateralmente, cosi' anche il collegato 'Ambiente' approvato oggi in Consiglio dei ministri e il collegato 'Sviluppo economico' di cui si e' cominciata la discussione, sempre oggi e sempre direttamente in Consiglio dei ministri, non hanno trovato alcuna valutazione preventiva. Peccato.

Questo metodo finisce per indebolire l'azione del governo''.

Lo afferma Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl.

''Rifletta il presidente Letta. Torni alla sua idea originaria. Non giochi con le doppie maggioranze, quella politica e quella numerica. Il suo governo l'ha voluto Berlusconi. E con Berlusconi deve comunque fare i conti'', conclude Brunetta. com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech