lunedì 23 gennaio | 20:00
pubblicato il 05/mar/2013 13:37

Governo: Bonanni, basta battibecchi. Al piu' presto esecutivo nazionale

(ASCA) - Roma, 5 mar - ''Spero che prevalga il senso di responsabilita' per allestire al piu' presto un governo nazionale ma anche un'azione piu' puntuale dei governi locali. Comuni e regioni hanno molti poteri e vanno amministrati diversamente, con una gestione forte dei fattori d'industria''. Cosi' il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, dai microfoni di 'Prima di tutto' su Radio1 esorta le forze politiche a mettersi in moto al piu' presto per affrontare la grave crisi in cui versa il paese.

''I paesi vanno governati - sottolinea Bonanni -, basta battibecchi, le forze politiche sono chiamate ad amministrare il Paese e non certamente a fare una sorta di Palio di Siena, dove ogni contrada pensa di tagliare il traguardo da sola''.

Per il leader della Cisl ''e' davvero sconcertante. Mi pare che si stia smarrendo il senso di responsabilita' e della misura. Come se l'Italia vivesse di chiacchiere e non vivesse invece delle tante Bridgestone, delle tante aziende che abbiamo da Nord e Sud'' sottolinea facendo riferimento anche alla vicenda della Bridgestone ''dove in Puglia viene rimesso in discussione il lavoro di un migliaio di persone''.

Bonanni si dice preoccupatp ''perche' a nostro avviso il problema dipende non solo da fattori di riduzione legati al mercato che limita la produzione, ma anche al desiderio di disinvestire in Italia, nel Mezzogiorno in particolare.

Quando i fattori di sviluppo non vengono gestiti, tra l'Italia e la Polonia, si sceglie la Polonia, tra l'Italia e la Slovenia, si sceglie la Slovenia''. Secondo il numero uno della Cisl ''per questo servono decisioni e interventi chiari, non discussioni generiche, ma interventi territorio per territorio. I nostri siti industriali sono in contesti territoriali trascurati da decenni e decenni. Le infrastrutture, l'energia, i servizi, la giustizia, le amministrazioni: tutti fattori che possono indurre le aziende ad andarsene''. ''La nostra ricchezza - conclude - viene da li', e noi la stiamo perdendo, per incuria, non per discorsi di grande portata. Basta scontri e discussioni continue, dobbiamo tornare ad occuparci dei problemi del lavoro di cui nessuno si occupa. E' una situazione terrificante, questa''. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4