sabato 25 febbraio | 05:31
pubblicato il 12/nov/2011 13:11

Governo/ Blair: Monti ha capacità eccezionali ed è rispettato

L'ex premier Gb a Ballarò:E' il momento di riforme e cambiamenti

Governo/ Blair: Monti ha capacità eccezionali ed è rispettato

Roma, 12 nov. (askanews) - "Sì, lo conosco. Ha delle capacità eccezionali ed è altamente rispettato in tutto il mondo". Lo dice l'ex premier britannico Tony Blair a proposito di Mario Monti in un'intervista a Giovanni Floris che andrà in onda questa sera a Ballarò. "Non c'è mai stato - spiega Blair - un momento più difficile per un leader. Penso che in questo caso la grossa sfida per tutti non è tanto quello che dovremo fare ma è farlo che sarà difficile. Come ho imparato nei dieci anni in cui sono stato primo ministro, la cosa più difficile è fare le riforme. In linea generale sono tutti favorevoli ma quando si arriva al cambiamento particolare allora c'è tanta opposizione. Adesso però è il momento di fare questi cambiamenti". Quanto all'era Berlusconi, "Penso che non sia delicato guardare indietro, agli errori che sono stati commessi. Perché è stato un periodo molto difficile per tutti, per chi ha ricoperto un incarico di primo ministro". "Adesso - spiega Blair - il problema è come possiamo attuare le riforme che sono necessarie e urgenti in tutta Europa. La mia opinione personale è che non ci sono misure a breve temine che possano funzionare in questo momento, a meno che non siano inserite in un contesto di credibilità a lungo termine. Questo vale per l'Europa nel suo insieme ma anche per i singoli paesi. Ecco perché servono i cambiamenti, sia per quanto riguarda la politica fiscale europea, sia per il modello sociale europeo. L'interessante, a mio avviso, è che un paese come la Gran Bretagna pur non facendo parte della moneta unica, sia molto influenzati da quello che succede, dalla crisi; quindi anche noi dobbiamo attuare dei cambiamenti. La scorsa settimana sono stato in America, anche debbono farli". "Se vogliamo questo - conclude Blair - è un fenomeno mondiale, globale. Di conseguenza la cosa più importante è guardare avanti adesso, creare i presupposti affinché i nostri paesi, i nostri stili di vita, in cui io credo profondamente, possano essere rilanciati e riprendere energia. Paesi come l'Italia hanno dei fondamentali molto forti, un grande paese, un grande popolo. Come tutto il mondo sta cambiando, anche noi dobbiamo essere pronti a cambiare".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech