domenica 11 dicembre | 01:12
pubblicato il 01/mar/2013 12:00

Governo/ Bersani: otto punti per chiedere fiducia a chi ci sta

A La Repubblica: No a governissimo, alte cariche a M5S e Pdl

Governo/ Bersani: otto punti per chiedere fiducia a chi ci sta

Roma, 1 mar. (askanews) - Un "governo di cambiamento che mi assumo la responsabilità di guidare, che "proporrò mercoledì prossimo alla direzione del Pd e poi al Capo dello Stato" con "sette-otto punti qualificanti" per chiedere "in Parlamento la fiducia a chi ci sta". Pierluigi Bersani spiega in una intervista a La Repubblica il suo piano per governare. Dicendo "no" ad ogni ipotesi di governissimo con Berlusconi ("ora basta, di occasioni per dimostrarsi responsabile ne ha avute e le ha sprecate tutte") ed offrendo la alte cariche dello stato a Movimento 5 stelle e Pdl. Il primo tema, spiega, è l'Europa. "Voglio che il prossimo governo ponga una questione dirimente, di cui ho parlato al telefono con Hollande: l'austerità da sola ci porta al disastro. In sede europea, tutti devono mettersi in testa che il rentro dal debito e dal deficit è un tema va spostato nel medio periodo: ora c'è un'altra urgenza assoluta, il lavoro. Il secondo tema è quello sociale. Il disagio è troppo forte, i comuni devono poter aprire sportelli di sostegno, bisogna sbloccare subito i pagamenti della P.A. alle imprese e introdurre sistemi universalistici negli ammortizzatori sociali. Il terzo tema è la democrazia. Il nuovo governo, immeditameente, deve dimezzare il numero dei parlamentari, abbattere gli stipendi al livello di quelli dei sindaci, varare leggi che regolino la vita dei partiti e non solo per i finanziamenti. Che inaspriscano drasticamente le norme anti-corruzione e che regolino finalmente i conflitti di interessi. Ciascuno di questi punti si tradurrà in uno specifico disegno di legge. Che giorno dopo giorno - aggiunge il segretario del Pd - farò pubblicare in rete già da giovedì mattina. Questo mi offrirà la gradevole opportunità di rilanciare anche qualche vecchia idea, come la creazione di un ministero per lo Sviluppo Sostenibile, visto che l'economia verde deve essere il cuore del governo che ho in testa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina